Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

ABS europeo rimbalza dai minimi degli ultimi 3 anni

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 14/03/2019 (11:59)
In Europa, i fornitori di ABS si sono avvicinati al mercato con aumenti superiori all’incremento dello stirene di €60/ton per marzo nel tentativo di migliorare i margini. Tuttavia hanno dovuto rivedere le richieste di aumento a causa dello scarso interesse all’acquisto.

Trend ABS cambia per aumenti di marzo

Anche se ci sono stati tentativi di far crescere il mercato già a febbraio, i prezzi di ABS hanno seguito un trend per lo più stabile. Il trend è cambiato di recente poiché gli aumenti di marzo hanno spinto in rialzo i prezzi di ABS in Europa, dopo che avevano toccato i minimi degli ultimi tre anni.

Secondo la media settimanale del Price Index di ChemOrbis, i prezzi dell’ABS iniezione naturale in Italia e Nord Europa sono rimbalzati a fine febbraio, dopo aver raggiunto i livelli più bassi visti da febbraio 2016.

Prezzi ABS in calo del 25% da marzo 2018

I venditori hanno cercato aumenti fino a €75/ton questo mese per recuperare i margini persi negli ultimi tre trimestri del 2018. I prezzi di ABS hanno seguito un trend per lo più ribassista da marzo 2018 prima di rimbalzare a febbraio di quest’anno, secondo il Price Index di ChemOrbis. I dati suggeriscono che i prezzi hanno perso circa il 25% da allora.



Venditori fanno un passo indietro dai target di aumento iniziali

Tuttavia i tentativi di aumento iniziali non sono risultati attuabili fino ad ora e diversi distributori hanno fatto un passo indietro dai target di aumento iniziali per concedere aumenti di circa €40-50/ton o aumenti anche minori in alcuni casi. Questo è dovuto alla domanda sempre bassa e all’offerta buona.

Un distributore ha affermato “Abbiamo rivisto leggermente le offerte iniziali per smuovere l’interesse all’acquisto. Le nostre scorte sono ancora buone”. La domanda per le principali applicazioni di ABS è rimasta bassa a causa della produzione in calo soprattutto nel settore dell’automotive. Le incertezze per l’outlook economico e per la Brexit sono di ostacolo alle attività di trading nel mercato.

Aumenti su materie prime pronti ad avere la meglio su domanda debole

La Ineos Nitriles ha dichiarato forza maggiore sulla produzione di ACN da Colonia, Germania, il 27 febbraio a causa di un’interruzione dell’offerta di ammoniaca.

Le interruzioni programmate e non alla produzione hanno aperto la strada a un’offerta complessiva più corta. I prezzi spot di ACN hanno infatti registrato forti aumenti di $250/ton da metà febbraio per essere riportati a $1550/ton CIF NWE.

I prezzi spot dello stirene su base FOB NWE hanno seguito ancora un trend rialzista per toccare i livelli più alti da ottobre 2018, sulla base della media settimanale riportata dal Price Wizard di ChemOrbis.

Intanto le prime attese per il contratto dello stirene di aprile indicano aumenti fino a tre cifre.

Un altro mese di aumenti in vista nel mercato dell’ABS

Anche se l’attività di trading resta debole, la domanda dovrebbe migliorare nei prossimi giorni per le attese di un nuovo giro di aumenti ad aprile. Alcuni buyer hanno riportato di stare pensando a fare del pre-buying per evitare aumenti più forti il mese prossimo.

“Le voci di aumento per aprile potrebbero far tornare i buyer sul mercato”, ha osservato un trader.

In Austria, un trasformatore ha commentato “Le interruzioni alla produzione delle materie prime e i costi in aumento potrebbero rafforzare il trend rialzista”.
Prova Gratuita