Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

AIE: mercati del petrolio in equilibrio nel 2017

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 22/02/2016 (10:21)
Secondo quanto riportato dai media, nel suo outlook per il medio termine l’Agenzia Internazionale dell’Energia (AIE) ha riportato che i mercati del petrolio torneranno in equilibrio nel 2017, a seguito di una diminuzione della produzione di petrolio dagli USA. Tuttavia, secondo l’agenzia, questo calo sarà temporaneo, poiché la produzione petrolifera degli USA dovrebbe toccare nuovi record entro il 2021.

L’AIE ha affermato “Nel 2017, l’offerta di petrolio e la domanda saranno bilanciate, ma le ampie scorte accumulate ostacoleranno la ripresa dei prezzi del greggio, poiché una volta che il mercato tonerà ad essere equilibrato, inizierà a far diminuire le scorte”.

Negli USA, la produzione di petrolio di scisto dovrebbe scendere di 600,000 barili di petrolio al giorno (bpd) quest’anno e di altri 200,000 di bpd nel 2017, prima di risalire gradualmente e toccare nuovi livelli record entro il 2021. Secondo l’AIE, la produzione di petrolio degli USA toccherà il livello record di 14.2 milioni di bpd tra il 2015 e il 2021. La produzione di petrolio dei paesi non OPEC salirà di 800,000 di bpd entro il 2021.

L’AIE ha affermato che la crescita globale dell’offerta di petrolio scenderà a 4.1 milioni di bpd tra il 2015 e il 2021, rispetto a una crescita di 11 milioni di bpd tra il 2009 e il 2015.
Prova Gratuita
Login