Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

AIE taglia stime sulla domanda globale di petrolio

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 14/02/2020 (19:21)
Le conseguenze del nuovo coronavirus (Covid-19) sulla domanda globale di petrolio saranno significative, secondo quanto riportato nel nuovo report mensile dell’Agenzia internazionale dell’energia (AIE).

L’AIE si aspetta che la domanda diminuisca di 435,000 b/g anno su anno nel primo trimestre, la prima contrazione trimestrale in oltre un decennio. Il report mensile sul mercato del petrolio ha inoltre tagliato le previsioni di crescita globale per il 2020 di 365,000 b/g a 825,000 b/g, le più basse dal 2011.

L’epidemia del coronavirus ha portato l’AIE a rivedere l’outlook sui tassi delle raffinerie a livello globale. I tassi di produzione delle raffinerie dovrebbero crescere di soli 700,000 b/g nel 2020, come risultato della contrazione stimata dei consumi di greggio in Cina.

L’AIE ha inoltre utilizzato il virus della SARS come punto di riferimento per stimare l’impatto della crisi del coronavirus. “Nel 2003, la domanda di petrolio della Cina è stata di 5.7 milioni b/g e nel 2019 è più che raddoppiata, a 13.7 milioni b/g (14% del totale globale). Lo scorso anno la Cina ha costituito oltre tre quarti della domanda globale di petrolio”, ha riportato la società, sottolineato che il paese è notevolmente cambiato da allora.

Prova Gratuita
Login