Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

ASEAN, calo condizioni manifatturiere vacilla a luglio

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 04/08/2020 (16:58)
Secondo l’IHS Markit Purchasing Managers’ Index (PMI), le condizioni operative nell’ASEAN hanno continuato a peggiorare, anche se in maniera più lenta a luglio, a causa dei continui effetti del COVID-19.

Il PMI è aumentato da 43.7 a giugno a 46.5 a luglio, mostrando un calo minore delle condizioni manifatturiere. Tuttavia, l’indice continua a rimanere sotto la soglia dei 50 punti, che indicano una contrazione nel settore.

Le vendite sono state principalmente attribuite alla domanda domestica in rialzo, mentre la produzione industriale e i nuovi ordini sono calati a tassi minori a luglio.

Dei sette paesi, solo il Myanmar ha registrato un miglioramento delle condizioni manifatturiere a luglio, con il PMI che ha raggiunto i massimi degli ultimi 6 mesi a 51.7. L’indice PMI per la Malesia è rimasto invariato a luglio a 50.0, mentre la flessione nelle Filippine è proseguita per il quinto mese consecutivo a 48.4.

Inoltre, la produzione industriale dell’Indonesia è peggiorata a un ritmo inferiore rispetto a giugno a 46.9, mentre il PMI della Thailandia (45.9) ha continuato a indicare una solida contrazione a luglio. Infine, Singapore è rimasta in fondo alla lista per il quarto mese consecutivo.
Prova Gratuita
Login