Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Africa, mercati PP e PE iniziano il quarto trimestre con diverse politiche di prezzo

di Başak Ceylan - bceylan@chemorbis.com
  • 09/10/2019 (11:11)
In Africa, i buyer e i venditori hanno trovato difficoltà nel trovare un punto d’incontro sui prezzi di ottobre. Le nuove offerte riguardano diverse politiche di prezzo, da rollover a aumenti o cali, in base alle scorte dei fornitori e allo stato della domanda.

Buyer cercano di negoziare le offerte del produttore saudita in Egitto

In Egitto, le discussioni sui prezzi di ottobre sono iniziate e i player ritengono che sia ancora troppo presto per determinare una chiara direzione dei prezzi. Anche se le discussioni iniziali con un produttore principale saudita indicavano notevoli aumenti rispetto allo scorso mese, la maggior parte dei player ritiene che il produttore sarà disposto a negoziare le sue offerte nei prossimi giorni.

L’altro fornitore del Medio Oriente annuncia offerte da stabili a in rialzo in Egitto

L’altro fornitore del Medio Oriente ha svelato le nuove offerte in Egitto con rollover o aumenti rispetto allo scorso mese. I fornitori hanno affermato che gli aumenti sono stati necessari principalmente a causa dei prezzi di settembre inferiori alla media e dell’aumento dei costi delle materie prime visto nella seconda metà di settembre.

I buyer, nel frattempo, hanno sottolineato il fatto che il complesso energetico ha cancellato gli aumenti precedenti dopo che il produttore saudita ha ripreso regolarmente la produzione.

Ciò ha gradualmente aperto la strada ai dubbi riguardanti la sostenibilità nel breve termine di questo recente trend da stabile a in rialzo nei mercati di importazione del PP e PE in Egitto.

Egitto, produttore locale di PP applica rollover mentre i produttori del PE annunciano aumenti

Uno dei due produttori locali del PP in Egitto ha fermato il trend in calo durato quattro mesi consecutivi e ha applicato rollover sui nuovi prezzi del PP rafia e fibra rispetto allo scorso mese. D’altra parte, i due produttori locali del PE hanno annunciato aumenti tra EGP600/ton ($35/ton) e EGP1000/ton ($59/ton), citando gli aumenti nel mercato di importazione.

Fornitori sauditi giustificano gli aumenti in Marocco con l’offerta limitata

L’outlook incerto e le diverse strategie di prezzo si sono diffuse anche nelle altre zone del Nord Africa. Le nuove offerte del produttore saudita in Algeria sono ampiamente stabili, ma sono stati riportati alcuni sconti per risvegliare la domanda debole. I player hanno riportato che i prezzi sono stabili anche in Tunisia dato che gli aumenti si sarebbero rivelati inattuabili a causa del debole interesse all’acquisto nel mercato.

Le prime offerte in Marocco sono in rialzo rispetto allo scorso mese dato che il fornitore saudita ha avuto delle difficoltà per via dei ritardi nelle consegne e delle allocazioni limitate. I buyer, d’altra parte, preferiscono rimanere in attesa, monitorando i trend dei mercati globali prima di assicurarsi dei carichi per ottobre.

Offerte iniziali di ottobre stabili nell’Africa orientale

Le prime offerte di PP e PE in Kenya sono stabili rispetto allo scorso mese. Un distributore che ha riportato rollover dal produttore principale saudita ha affermato, “Questo è stato un anno scadente per il nostro business, perciò siamo cauti sui nostri acquisti. La domanda è ancora debole e i prezzi sono elevati”.

Secondo il Price Index di ChemOrbis, la media delle offerte attuali di PP e PE nell’Africa orientale è in calo rispettivamente del 15% e del 20% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Offerte di ottobre principalmente in calo nell’Africa occidentale

Diversamente dal resto del continente, i mercati di importazione del PP e PE in Nigeria sono principalmente stabili, o hanno visto alcuni cali rispetto allo scorso mese. Tuttavia, le strategie di prezzo da stabili a in calo non hanno supportato la domanda nel paese dato che i buyer stanno acquistando solo in base alle necessità.

Produttore nigeriano riduce i prezzi per mancanza di supporto da parte dei costi

Le nuove offerte de produttore locale ELEME in Nigeria, sono diminuite di NGN12,000-26,000/ton ($33-72/ton) rispetto a settembre. Un buyer ha affermato, “I costi delle materie prime sono iniziati a diminuire dopo il calo dei prezzi del petrolio” riferendosi all’attacco con droni che ha fatto spiccare i prezzi del petrolio nella seconda metà di settembre.

Un altro distributore nigeriano ha commentato che i prezzi del produttore locale subiranno un altro giro di diminuzioni da metà mese a causa delle scarse attività di acquisto.
Prova Gratuita