Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Tecnopolimeri - Europa Ottobre 2016

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 03/10/2016 (12:52)


Mese: Settembre 2016
€/ton €/ton
Polymer MinMax
EPS12001280
PA 614501650
PA 6,6 20002200
PC 21002400
SAN 16001800
PBT18702200
POM 13001450
PMMA 2050 2400



I prezzi di PC hanno seguito un trend stabile a settembre. Le dinamiche di domanda e offerta sono state bilanciate. Un buyer crede che i prezzi di questo prodotto si stiano stabilizzando in vista della fine dell’anno. L’attività nel mercato è calma e non supporta nessun tentativo di aumento. Un compoundatore ha affermato che il suo fornitore europeo ha abbassato i prezzi ad agosto di circa €50/ton per essere più competitivo. L’outlook è stabile per ottobre.

A settembre, i prezzi del PA6 e di PA6,6 hanno seguito un trend per lo più stabile, anche se inizialmente i player si aspettavano degli aumenti per questo mese. Le offerte per il PA6 sono rimaste invariate su agosto, mentre quelle per il PA6,6 sui precedenti minimi del range non sono più disponibili nel mercato, dopo i leggeri aumenti registrati tra luglio e agosto. Il contratto del benzene di settembre era stato chiuso in calo di €25/ton ($28/ton) su agosto a €627/ton ($698/ton) FD NWE. Il contratto del caprolattame di agosto era invece stato chiuso con aumenti in Europa, mentre il contratto iniziale per settembre è stato annunciato a rollover, secondo fonti di mercato. Un compoundatore ha ricevuto offerte competitive da un fornitore della Corea del Sud. La domanda non si è ripresa dopo la pausa estiva. L’interesse all’acquisto è in generale calmo a causa di fattori politici, economici e geopolitici sia in Europa che a livello globale. Tuttavia, un buyer ha osservato un leggero aumento della domanda per i suoi prodotti finiti. Il settore dell’automotive sta andando bene e il consumo di materiale è buono. La disponibilità per il PA6,6 è migliorata, mentre resta ampia per il PA6. Alcuni player hanno riportato di aver sentito voci circa problemi di offerta a inizio mese per dei ritardi nelle consegne dovuti alla crisi della società di navigazione della Corea del Sud Hanjin, ma la situazione è in seguito migliorata. I player non si aspettano forti cambiamenti per ottobre, anche se alcuni di loro hanno attese ribassiste.

I prezzi di SAN sono rimasti invariati anche a settembre, dopo che il contratto dello stirene è stato chiuso in calo di €20/ton su agosto. Le offerte sono state riportate a livelli stabili sia dai fornitori europei che da quelli asiatici. Un buyer ha riportato che un produttore del nord Europa mirava ad aumenti di circa €20/ton per settembre, ma che ha in seguito offerto a rollover considerata l’attività ridotta. La domanda non è migliorata e resta debole. Non è emerso nessun problema di disponibilità. I player si aspettano prezzi stabili fino a dicembre.

I prezzi di EPS sono stati riportati da rollover a in calo di €10-20/ton a settembre. Le trattative sono state chiuse a livelli stabili a inizio mese, ma alcuni buyer hanno riportato di aver ottenuto sconti da parte dei fornitori più avanti nel mese, in linea con il calo dello stirene di €20/ton. Nei primi giorni del mese, fonti di mercato hanno riportato che Synthos S.A., uno dei più grandi produttori di materie prime chimiche della Polonia, ha completato l’acquisizione di INEOS Styrenics, il ramo del polistirene espanso di INEOS Enterprises, diventando il leader del mercato dell’EPS in Europa. Le consegne della società erano state sospese fino al 5 settembre, senza causare problemi ai clienti, che erano stati informati in anticipo. La domanda è debole, mentre la disponibilità resta soddisfacente. Il contratto dello stirene di ottobre è stato chiuso in calo di €50/ton su settembre a €985/ton FOB NWE, esercitando una pressione ribassista sul mercato dell’EPS.

Anche le offerte di PMMA hanno seguito un trend stabile per un altro mese a settembre, in linea con le attese, con i produttori che hanno mantenuto i prezzi trimestrali invariati per il materiale europeo. Il contratto del monomero MMA di settembre è stato chiuso in aumento di €30/ton, secondo fonti di mercato. La disponibilità di MMA è corta e i costi hanno recentemente seguito un trend rialzista. I nuovi prezzi per l’ultimo trimestre non sono ancora stati annunciati. Un buyer crede che i fornitori europei cercheranno aumenti di circa €40-50/ton sulle nuove offerte. Un altro buyer ha affermato che secondo lui non si vedranno aumenti fino a gennaio, quando la domanda dovrebbe aumentare, dato che diversi venditori potrebbero concedere prezzi speciali per svuotare le scorte nell’ultimo trimestre. Un buyer ha riportato che la domanda per il PMMA sta diminuendo perché diversi buyer stanno spostando la produzione sul PC dato che i costi sono più bassi.

I prezzi di POM e PBT non hanno registrato grandi cambiamenti a settembre. L’offerta è buona, e la domanda regolare, secondo i player. Non è atteso nessun cambiamento per il prossimo mese.

I range di prezzo includono un costo medio di trasporto al magazzino del cliente, dazi quando applicabili, mentre l’IVA è esclusa.
Prova Gratuita
Login