Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Tecnopolimeri - Europa Giugno 2017

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 30/06/2017 (13:25)

Mese: Giugno 2017
€/ton €/ton
Polimero MinMax
EPS13101370
PA 623502500
PA 6,6 27002850
PC 25002600
SAN 18001900
PBT20002200
POM 14501550
PMMA 2480 2600


I prezzi dell’EPS hanno cambiato direzione a giugno dopo che i contratti dello stirene sono stati siglati in aumento di €42.5/ton rispetto a maggio. A seguito della chiusura, le prime offerte di EPS per giugno sono emerse con aumenti superiori al rialzo del monomero, ma i venditori hanno rivisto le offerte in seguito e le trattative di EPS sono state concluse con aumenti di €30-40/ton rispetto a maggio.

Per quanto riguarda l’offerta, un buyer ha sottolineato che la disponibilità di EPS è leggermente più corta da due produttori europei che stanno riscontrando problemi produttivi. Tuttavia, altri trasformatori hanno riportato che l’offerta di EPS era abbastanza buona da coprire le necessità del mercato in quanto i produttori europei hanno chiuso ordini per carichi extra nella seconda metà del mese. Per luglio, i player si aspettano da rollover a cali di €20/ton sui contratti dello stirene a principalmente rollover sui prezzi di EPS.

I prezzi di PA6 erano pressoché stabili a giugno, con l’eccezione di leggere diminuzioni su alcune trattative per via dell’aumento dell’offerta. Intanto, i prezzi di PA 66 sono rimasti stabili poiché l’offerta era limitata e più corta rispetto a PA6. I venditori hanno aggiunto che la domanda era buona e regolare per entrambi i gradi. Per luglio, i player si aspettano un outlook stabile sia per PA 6 sia per PA ma affermano ancora che i prezzi del caprolattame saranno un fattore fondamentale da osservare in quanto potrebbero esercitare una pressione rialzista sui prezzi del PA6. Per il PA 66 un distributore ha notato che il suo fornitore europeo manterrà i prezzi di PA66 stabili durante il terzo trimestre.

Le offerte di PC sono da stabili a in rialzo di €50/ton a inizio luglio, tuttavia, diverse trattative sono state concluse a livelli stabili poiché le richieste di aumenti non sono state acetate dal mercato. I venditori hanno notato che la domanda del PC è stata soddisfacente e costante a giugno. Intanto, i player si sono lamentati dei ritardi di consegna dai produttori europei a giugno, ma si aspettano un miglioramento dell’offerta per il PC durante l’ultimo trimestre del 2017. L’outlook di luglio è da stabile a in calo.

I prezzi di PBT e POM sono stabili rispetto al mese scorso tra la domanda regolare e l’offerta bilanciata. I player hanno notato che ci sono più prezzi di importazione per il POM questo mese, I quali ci fanno pensare che potrebbe essere possibile vedere prezzi più competitive per il materiale asiatico nei prossimi mesi. Per quanto riguarda luglio, i player non si aspettano cambiamenti.

I prezzi del PMMA hanno registrato un trend stabili a giugno nonostante i problemi di offerta restino in atto. Sia i venditori che i buyer hanno confermato i tempi lunghi di consegna in seguito all’offerta corta dell’ MMA. L’outlook di luglio è da stabile a in rialzo considerando i problemi di offerta.

I prezzi del SAN sono per lo più stabili a giugno in seguito al contratto finale dello stirene, il quale è stato siglato con aumenti di €42.5/ton rispetto a maggio. I produttori europei puntavano a piccolo aumenti inizialmente fino a €30/ton sulla base dei rialzi dello stirene, ma le trattative di giugno sono state concluse per lo più a rollover a causa della domanda debole del SAN rispetto a maggio. Per quanto riguarda luglio, i player anticipano un trend stabile per il SAN.

I range di prezzo includono un costo medio di trasporto al magazzino del cliente, dazi quando applicabili, mentre l’IVA è esclusa.
Prova Gratuita
Login