Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Aggiornamento Tecnopolimeri Europei

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 21/12/2017 (14:53)

Month: December 2017
€/ton €/ton
Polymer MinMax
EPS15901650
PA 621502300
PA 6,6 27502900
PC 27002850
SAN 18801950
PBT20002200
POM 14501550
PMMA 2750 2900


I prezzi di EPS hanno registrato incrementi di €90-100/ton a dicembre in seguito alla chiusura dello stirene in rialzo di €95/ton. I problemi di offerta in atto da novembre si sono leggermente ridotti a dicembre, in quanto è un mese più corto e i trasformatori solitamente mantengono le scorte basse in vista della fine dell’anno. Inoltre, i consumi di EPS per i prodotti isolanti nel settore edilizio sono solitamente più bassi in questo periodo in quanto il clima rigido ostacola i lavori di costruzione. I buyer intanto hanno già iniziato a prenotare le allocazioni di gennaio per essere sicuri di ricevere il materiale in tempo. La ragione di questa decisione è che le loro scorte sono attualmente limitate. Le difficoltà a reperire materiale immediatamente disponibile e le attese di incrementi di €50-100/ton a gennaio hanno spinto i trasformatori a pre-acquistare. Nel mercato import, è stato riportato un prezzo competitivo di materiale cinese a €1500/ton DDP Italia con consegna a febbraio. Questa è la prima volta che i prezzi import mostrano un margine competitivo rispetto al materiale locale negli ultimi mesi. I player si attendono aumenti visibili per gennaio, attribuendoli alla disponibilità ridotta di EPS e alle manutenzioni programmate di diverse unità di stirene in Europa nel primo trimestre del 2018.

I principali produttori di PA hanno annunciato incrementi massicci sul PA 6 e PA 6,6 il mese scorso. Tuttavia, i venditori non sono riusciti a far passare interamente questi aumenti finora in quanto l’attività di trading è solitamente più bassa verso fine anno e diversi buyer hanno acquistato su necessità. Un buyer di PA6 ha acquistato dei carichi con incrementi di €50-60/ton, dicendo che i fornitori hanno evaso tutti gli ordini di dicembre. Ha dovuto prenotare dei carichi per gennaio per essere sicuro di avere il materiale. Un distributore ha osservato “Il nostro produttore del nord Europa ha annunciato rincari di €300/ton per i carichi trimestrali di PA6 e PA 66 con i clienti diretti. Intanto, il nostro fornitore ha applicato aumenti di diversa entità ai suoi distributor di PA6 a dicembre: ha aumentato i prezzi di PA 6 estrusione di €100/ton, il PA 6 iniezione standard di €50/ton e il PA 6 compound di €35/ton”. L’outlook del PA6 e PA 6,6 è rialzista per il primo trimestre 2018 in quanto l’offerta di caprolattame e adiponitrile (ADN) è corta. L’acquisizione programmata di BASF dell’attività del PA 6,6 di Solvay e la joint venture con INVISTA per la fornitura di adiponitrile (ADN) potrebbe esercitare pressione rialzista sui prezzi a gennaio, portando BASF ad essere un produttore pienamente integrato e uno dei principali produttori globali di PA6, PA 6,6. Per quanto riguarda il PA 6,6, i tempi di consegna sono ancora più lunghi del solito in quanto l’offerta è corta, ma diversi venditori hanno mantenuto i prezzi di dicembre invariati su novembre, indicando l’attività debole in vista delle Festività natalizie. Per gennaio, i player pensano che il trend sarà in rialzo nel primo trimestre del 2018, come avvenuto nel 2017.

Per quanto riguarda il PC, i produttori europei hanno applicato nuovi incrementi. Secondo un comunicato sul sito web della società, Trinseo ha annunciato rincari di €200/ton per dicembre. Tuttavia, il mercato spot del PC non ha assorbito l’intero aumento in quanto la domanda è più debole verso fine anno. I prezzi import non hanno suscitato interesse all’acquisto in quanto hanno raggiunto la soglia di €3000/ton e il prezzo era persino più alto per le origini con dazio. I player si attendono aumenti di €100-150/ton per gennaio in quanto l’offerta di PC dovrebbe restare limitata per tutto il primo trimestre del 2018 e i tempi di consegna hanno raggiunto 5 mesi per alcune origini.

I prezzi di PBT di dicembre erano generalmente invariati per novembre. Un produttore del nord Europa ha annunciato incrementi a tre cifre per fine novembre; tuttavia la domanda debole verso la fine dell’anno ha mantenuto i prezzi di PBT a livelli per lo più stabili. Un distributore ha riportato che un altro produttore del nord Europa sta pensando di incrementare i prezzi a gennaio, tuttavia non hanno ancora emesso un annuncio ufficiale.

Per quanto riguarda il POM, i prezzi di dicembre erano da stabili a in rialzo di €30-40/ton. I volumi di vendita sono stati limitati a dicembre in quanto diversi trasformatori sospenderanno la produzione tra il 22 dicembre e l’8 gennaio per le festività natalizie. Per questa ragione, la maggior parte delle trattative sono state chiuse nella prima metà di dicembre. Un rivenditore ha affermato che il suo fornitore del nord Europa sta pensando di incrementare i prezzi di POM di €200/ton a gennaio.

I prezzi di PMMA erano per lo più stabili nel mercato spot mentre hanno registrato incrementi a tre cifre nel mercato import, toccando la soglia di €3000/ton. La scarsa attività di trading ha evitato che i costi in rialzo venissero riflessi sui prezzi di PMMA a dicembre. La disponibilità di PMMA è estremamente corta e l’outlook per il primo trimestre del 2018 è rialzista. I player si attendono altri rincari di circa €150/ton a gennaio.

I prezzi del SAN hanno cambiato direzione questo mese, cancellando le diminuzioni registrate a novembre. I player europei hanno chiuso le trattative di dicembre con rincari di €50-80/ton per lo più dovuti ai costi dello stirene in rialzo. La domanda era più debole rispetto a novembre in quanto diversi trasformatori hanno pre-acquistato per ricevere il materiale in vista delle Festività natalizie. Il trend rialzista dovrebbe continuare nel primo trimestre del 2018 a causa di alcune manutenzioni programmate alle unità di stirene in Europa da gennaio.

I range di prezzo includono un costo medio di trasporto al magazzino del cliente, dazi quando applicabili, mentre l’IVA è esclusa.
Prova Gratuita