Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Aggiornamento nuove capacità di PE negli USA

di Pınar Polat - ppolat@chemorbis.com
  • 31/07/2019 (11:57)
Recentemente molti produttori hanno annunciato gli aggiornamenti riguardanti i loro nuovi impianti di PE negli USA, inclusi ritardi, avvii e progetti abbandonati.

Due produttori hanno nuove capacità di PE

Già avviata l’unità di PE della ExxonMobil

Secondo un comunicato stampa, ExxonMobil ha già avviato la produzione nella sua linea di PE al sito di Beaumont, Texas, USA. La nuova linea di PE ha una capacità produttiva di 650,000 ton/anno.

Con l’aggiunta della nuova unità a Beaumont, la capacità produttiva totale del sito raggiunge quasi 1.7 milioni ton/anno.

Cracker di etano della Sasol è in fase di avvio

Il 25 luglio, Sasol (Sud Africa) ha annunciato che il Lake Charles Chemicals Project (LCCP) è in linea con i tempi previsti ed è rimasto entro i costi determinati a maggio.

Il processo di avvio del cracker di etano da 1.5 milioni ton/anno situato vicino a Lake Charles, Louisiana negli USA, è cominciato e le operazioni dovrebbero iniziare entro la fine di luglio o poco dopo quel periodo.

Nel frattempo, la società ha informato che le operazioni all’impianto di LDPE da 420,000 ton/anno sono state posticipate da quattro a sei settimane dato che la costruzione dell’impianto è stata più lunga del previsto.

Braskem abbandona progetto per nuovo cracker e unità di PE negli USA

Secondo i media locali del paese, a inizio settimana Braskem SA (Brasile) ha abbandonato il progetto di costruire un cracker di etano e tre impianti di PE in West Virginia, USA.

Il progetto da $4 miliardi era stato annunciato nel 2013 ed era stato chiamato Appalachian Shale Cracker Enterprise.

Gigante statunitense Dow posticipa progetto di poliolefine in Europa

Oltre agli aggiornamenti degli impianti di PE negli USA, ci sono anche alcuni sviluppi nei progetti di altri produttori di PE in altre regioni.

Il gigante statunitense Dow Inc. ha deciso di posticipare il progetto dell’impianto di PE da 450,000 ton/anno in Europa. Le ragioni che hanno spinto la società a prendere questa decisione sono le incertezze derivanti dalle tensioni commerciali tra USA e Cina.

Per seguire le notizie di produzione aggiornate, clicca su Notizie Produzione PE (Riservato agli abbonati)
Prova Gratuita