Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Aggiornamento produzione petrolchimica Taiwan e Cina dopo tifone

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 19/07/2016 (16:38)
Diversi produttori petrolchimici in Cina e a Taiwan hanno riportato che i loro impianti non sono stati fortemente colpiti dal tifone Netarpark che si era inizialmente abbattuto sulla parte meridionale di Taiwan per poi dirigersi verso la Cina dieci giorni fa.

Una fonte di un produttore di Taiwan ha confermato che l’impatto del tifone è stato nullo, poiché l’impianto è costruito in modo da poter resistere a fenomeni naturali come questo.

Un altro produttore di Taiwan ha commentato “La maggior parte degli impianti petrolchimici è ubicata nella regione occidentale di Taiwan, per cui non sono stati colpiti dal tifone della scorsa settimana. Tuttavia, alcuni dei principali impianti petrolchimici nel sud del paese sono stati colpiti in maniera piuttosto forte dal tifone, ma non abbiamo finora sentito voci circa una riduzione dell’offerta”.

Un produttore di PVC a Taiwan ha dovuto fermare gli impianti per precauzione contro il tifone, sebbene il suo impianto sia ubicato nel nord del paese. Il produttore ha commentato “I nostri livelli di produzione erano già bassi, e la disponibilità si è ridotta ulteriormente a seguito del recente fermo. Stiamo ricevendo diversi richieste, ma non abbiamo abbastanza materiale da offrire”.

Un produttore di PP della Cina ha riportato che le alluvioni non hanno avuto un forte impatto nella parte orientale della Cina e che non ha sentito voci circa una riduzione dell’offerta di petrolchimici.

Un produttore di PET a Jiangyin, Cina, ha rilasciato commenti simili “Wuhan e Anhui sono le città che hanno registrato i danni maggiori. Tuttavia, non sono tra le città più importanti del paese e non vi si trovano impianti di PET”.
Prova Gratuita
Login