Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Alcuni impianti USA fermi per uragano Delta vicino a Louisiana

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 09/10/2020 (11:55)
Diversi produttori petrolchimici che operano nella costa del Golfo degli Stati Uniti hanno iniziato ad agire poichè l’uragano Delta si sta avvicinando alla regione seguendo lo stesso percorso dell’uragano Laura. Si prevede che Delta approderà venerdì pomeriggio, ha riferito il National Hurricane Center (NHC) degli Stati Uniti.

Secondo quanto riferito, LyondellBasell ha chiuso il suo impianto di PP da 638.000 tonnellate/anno a Lake Charles, in Louisiana, l’8 ottobre.

Anche la Sasol, Sud Africa, ha sospeso la produzione in tutti i suoi siti nell’area, che era stata recentemente riavviata dopo l’uragano Laura. L’azienda gestisce un cracker da 1,5 milioni di tonnellate/anno, un’unità MEG da 380.000 tonnellate/anno e un’unità da 470,000 ton/anno di LDPE al sito.

Fonti hanno aggiunto che la Westlake Chemical ha interrotto la produzione dei suoi cracker, tre unità di cloro-alcali e strutture PE a Lake Charles, in Louisiana, in preparazione per l’uragano.

Altri importanti produttori, tra cui Indorama Ventures, Huntsman e Dow Chemicals, hanno attivato i loro piani di preparazione agli uragani per ridurre al minimo i possibili impatti di Delta.

Nel frattempo, il Bureau of Safety and Environmental Enforcement (BSEE) degli Stati Uniti ha riferito che circa il 91,53% dell’attuale produzione di petrolio nel Golfo del Messico è stato messo offline a partire dall’8 ottobre.
Prova Gratuita
Login