Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Asia, attese differenti per il breve termine nel mercato del PS

  • 10/10/2016 (11:27)
Nel Sudest Asiatico, i mercati del PS hanno seguito un trend ribassista nelle ultime tre settimane, in linea con il calo dello stirene, che deve ancora rispondere al recente aumento dei costi del petrolio. Per quanto riguarda la domanda, i buyer preferiscono acquistare solo secondo necessità dato che le attese restano ribassiste, con lo stirene che non sta seguendo l’andamento del petrolio. Tuttavia, alcuni venditori hanno affermato che si aspettano di vedere un miglioramento della domanda una volta che la Cina tornerà dalla pausa per il National Day.

In Asia, i prezzi spot dello stirene su base FOB Corea del Sud hanno continuato a seguire un trend ribassista nell’ultima settimana, nonostante i prezzi del petrolio NYMEX abbiano superato la soglia di $50/bbl per la prima volta da giugno il 6 ottobre. Un trasformatore del Sudest Asiatico ha affermato “Non ci aspettiamo che lo stirene aumenti, dato che l’offerta regionale è ampia”.



I venditori sostengono che il trend dello stirene sta spingendo i buyer a rimanere inattivi in vista di ulteriori riduzioni per il breve termine. Una fonte di un produttore regionale ha commentato “Tuttavia, dovremmo tenere presente che la domanda potrebbe migliorare in linea con il ritorno della Cina dalle festività. Inoltre, inizieranno presto i preparativi natalizi. Il calo del PS si arresterà quando i buyer inizieranno a rifornire le scorte”. Un venditore ha osservato che l’aumento dei costi del butadiene potrebbero supportare il sentimento anche se lo stirene non sta seguendo i rialzi del petrolio.

Diversamente dai venditori, un trasformatore ha affermato “Siamo riluttanti a fare nuovi acquisti sui livelli attuali, poiché crediamo che i prezzi dello stirene registreranno ulteriori diminuzioni a causa delle scorte elevate”.

Intanto, una fonte di un produttore di Taiwan ha affermato di aver chiuso trattative a livelli più bassi considerata la domanda debole. Una fonte del produttore ha affermato “Rispetto a due settimane fa, i nostri ultimi livelli di trattativa indicano diminuzioni di $10-30/ton per il GPPS e un trend da stabile a in calo di $20/ton per l’HIPS. La domanda resta debole considerati gli acquisti secondo necessità da parte dei buyer, ma non vogliamo vendere sotto questi livelli, in quanto sono per lo più alla pari con i costi”.

Per quanto riguarda il fermo dell’impianto di stirene da 650,000 ton/anno della società della Corea del Sud Hanwha Total Petrochemical, la fonte ha commentato “Non ci aspettiamo di vedere un grande impatto sul mercato, a causa dello stato attuale della domanda”.
Prova Gratuita