Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Asia, aumenti sull'ABS per problemi di offerta

  • 20/06/2017 (11:10)
In Asia i venditori di ABS hanno iniziato ad applicare aumenti significativi di recente a causa delle limitazioni dell’offerta da parte di alcuni grandi produttori dell’Estremo Oriente, nonostante il fatto che la domanda non sia di supporto e che i costi dei feedstock siano ancora in calo, oltre alla volatilità dei mercati del petrolio.

In Cina un distributore di un produttore di ABS di Taiwan ha riportato che il suo fornitore ha aumentato le offerte di $100/ton nelle ultime due settimane, indicando i livelli bassi delle scorte. Un produttore della Corea del Sud ha applicato un forte aumento di $110/ton sui prezzi di ABS in Cina rispetto alla settimana precedente. Un altro produttore coreano ha affermato "Il mercato dell’ABS ha trovato supporto dai problemi di offerta, ma crediamo che la domanda sia ancora insoddisfacente". In Cina un produttore locale sta avendo problemi con i trasporti, che si sono aggiunti alle preoccupazioni per l’offerta e aiutano quindi i venditori a cercare prezzi più alti.

In Malesia un trader ha commentato "Un produttore di Taiwan ci ha informato del fatto che i loro prezzi di PS e ABS aumenteranno la prossima settimana, quindi pensiamo di assicurarci dei carichi perché le nostre scorte sono piuttosto basse. Tuttavia i nostri clienti non sono interessati a fare acquisti, anche se li abbiamo informati dell’imminente aumento. Questo perché la domanda nel mercato dei prodotti finiti non è vivace".

Alcuni trader hanno commentato che gli aumenti nel mercato volatile dello stirene all’inizio della scorsa settimana hanno supportato i venditori. Un trader in Indonesia ha affermato che le offerte di ABS dalla Corea del Sud sono aumentate di $80-110/ton su base settimanale, visti gli aumenti dei prezzi spot dello stirene della scorsa settimana. Tuttavia l’aumento dello stirene ha avuto durata breve, poiché il mercato è tornato a scendere negli ultimi giorni. Il trader ha aggiunto "Non crediamo che i buyer mostreranno interesse rispetto alle offerte in rialzo, perché i prezzi potrebbero diminuire nel breve termine. Il nostro fornitore sta testando il mercato".

Oltre allo stirene, anche i prezzi spot del butadiene hanno registrato nuove diminuzioni di $40/ton sulla settimana, sostenendo il trend in calo in atto da fine febbraio.

I livelli di offerta ridotti in Asia hanno avuto ripercussioni anche in altre regioni, come Turchia ed Egitto. I prezzi per le origini dell’Estremo Oriente hanno già registrato degli aumenti in Egitto, sulla scia delle allocazioni limitate, mentre i player in Turchia hanno iniziato a esprimere attese di rialzo per luglio. I player hanno indicato i tassi di nolo in rialzo e i ritardi nelle spedizioni come altri fattori dietro agli aumenti delle offerte dall’Asia.

Prova Gratuita