Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Asia, etilene risponde al calo delle materie prime

  • 19/01/2016 (10:39)
In Asia, verso la fine della scorsa settimana i prezzi spot dell’etilene hanno finalmente risposto alle persistenti perdite registrate nei mercati delle materie prime, dopo essersi inizialmente opposti alla pressione ribassista, supportati dall’offerta corta di etilene.



Il 15 gennaio, i future del petrolio NYMEX sono stati chiusi sotto la soglia di $30/bbl per la prima volta dal 2003. I prezzi sono scesi fino a $28.36/barile nella giornata di lunedì, il livello di contrattazione infragiornaliero più basso da ottobre 2003, a causa delle preoccupazioni riguardanti il ritorno dell’Iran in un mercato dove l’offerta è già in eccesso a seguito della revoca delle sanzioni.

I prezzi spot della nafta hanno registrato una diminuzione settimanale di $50/ton CFR Giappone alla fine della scorsa settimana. Oltre al sentimento ribassista nei mercati del petrolio, anche le alte scorte di nafta nella regione sono state citate per il calo dei livelli nel mercato spot.

I prezzi spot dell’etilene hanno subito una pressione dalla diminuzione dei costi delle materie prime e sono scesi di $80/ton su base CFR Nordest Asiatico nell’ultima settimana. Nonostante siano diminuiti su base settimanale, i prezzi sono rimasti stabili su base giornaliera all’inizio di questa settimana, in quanto alcuni produttori regionali non sono disposti a tagliare i loro prezzi, citando il calo della disponibilità.

Alcuni dei principali cracker nella regione dovrebbero essere fermati per manutenzione tra febbraio e aprile. La società della Tailandia PTT dovrebbe fermare il cracker da 1 milione di ton/anno a Map Ta Phut per manutenzione il prossimo mese.
Prova Gratuita