Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Asia, offerta ampia, domanda debole annullano costi in rialzo nei mercati import del PVC

di Shibu Itty Kuttickal - sikuttickal@chemorbis.com
  • 27/03/2024 (12:07)
Una settimana dopo gli aumenti per aprile dei prezzi del produttore di Taiwan, il continuo rialzo dei costi dell’energia e delle materie prime sostiene a malapena i mercati asiatici del PVC che sono sotto pressione per via dell’ampia offerta e dell’indebolimento della domanda. La maggior parte dei player prevede che i mercati restino stabili nel breve termine.

Il Price Wizard di ChemOrbis mostra che i prezzi di importazione in India, nel Sudest Asiatico e in Cina sono aumentati di circa il 5-7% dall’inizio dell’anno. Nella settimana di trading terminata il 22 marzo, il punto medio dei prezzi di importazione del PVC K67 si è attestato a $805/ton su base CIF, mentre quello per la Cina è stato di $767/ton su base CIF e per il Sudest Asiatico di $780/ton su base CIF.

PVC_Asia-prices

Ma per la settimana in corso, i primi rapporti dai centri di importazione indicano che i prezzi del PVC rimangono stabili, sostenuti dai costi in aumento, anche se sotto la pressione dell’ampia offerta e della domanda debole. La media mensile dei future del petrolio Brent, come indicato dal Price Wizard di ChemOrbis, ha mostrato un aumento del 10% da dicembre. I prezzi di importazione dell’etilene sono aumentati del 16% nello stesso periodo su base CFR Sudest Asiatico e dell’8% su base CFR Cina.

Trader PVC in India esplorano altre opportunità

“C’è la sensazione nel mercato che i prezzi siano destinati a subire correzioni in calo nonostante i trend rialzisti dei mercati del petrolio e dell’etilene, che hanno portato a costi in rialzo per i produttori”, ha detto un trader con sede a Mumbai, la capitale finanziaria dell’India.

“I buyer sono cauti. Alcuni di loro stanno cercando opportunità in altri mercati di polimeri come l’LDPE, o l’etilene vinil acetato (EVA) che sembra stia guadagnando terreno in India. Nel frattempo, la maggior parte dei venditori internazionali di PVC non sta offrendo all’India poiché i buyer sembrano disinteressati”, ha aggiunto.

Player in India vedono ripresa mercato solo dopo elezioni

“Non vediamo un buon interesse all’acquisto per i derivati. C’è un’ampia disponibilità poiché i volumi di importazione hanno continuato ad aumentare per via della domanda repressa. Prevediamo che la domanda di importazione resti attorno ai livelli mensili attuali fino alla fine delle elezioni parlamentari e all’insediamento di un nuovo governo”, ha detto un altro trader con sede a Mumbai. “Potremmo vedere il mercato rimanere stabile fino a quel momento”, ha aggiunto.

Le elezioni per la camera bassa del parlamento indiano si terranno nell’arco di diversi giorni ad aprile-maggio, con i risultati che verranno annunciati il 4 giugno. I player prevedono che la domanda dopo la stagione dei monsoni faccia sentire la sua presenza entro la metà di luglio. Nel frattempo, i player stanno cercando di smaltire il PVC in eccesso delle scorte domestiche prima di impegnarsi in ulteriori acquisti di importazione.

Buyer scontenti poiché offerte di Taiwan in rialzo da tre mesi consecutivi

I mercati asiatici hanno ricevuto gli ultimi aumenti di prezzo del PVC asiatico per aprile da parte di un importante produttore di Taiwan con delusione. Nel suo terzo mese consecutivo di aumenti, il produttore ha annunciato rialzi di $10/ton per le sue offerte di PVC di aprile ai mercati asiatici, in seguito all’aumento di $20/ton di febbraio e a quello di $30/ton di marzo. Le nuove offerte di PVC K67-68 del produttore si sono attestati in rialzo di $10/ton rispetto a marzo a $830/ton su base CIF India, a $805/ton su base CIF Cina e a $760/ton su base FOB Taiwan, senza sconti di volume.

Si ritiene che le allocazioni del produttore di Taiwan per l’India ad aprile siano di circa 25,000 ton, in rialzo rispetto ai suoi volumi di marzo di 20,000-23,000 ton. Tuttavia, i rapporti indicano che non più del 50% dei volumi di marzo sono stati terminati, mentre il produttore sta ancora avendo difficoltà a vendere le sue allocazioni per aprile. “Pensiamo che il produttore abbia incluso alcune delle sue spedizioni di marzo nella quota di aprile, ma sta ancora affrontando un problema poiché i buyer non sono intenzionati ad impegnarsi per via dell’ampia offerta”, ha detto un trader.

L’attività di acquisto è stata limitata in Asia per via della ripresa della domanda dei derivati più debole del previsto, soprattutto nel settore immobiliare in Cina. La debole domanda cinese ha portato a materiale extra disponibile per le esportazioni. Nel frattempo, i trasformatori hanno già una buona quantità di materiale, portando così a una propensione all’acquisto contenuto e adottando un approccio attendista.

Acquisti limitati anche in Cina e nel Sudest Asiatico

Nella Cina nordorientale, un produttore ha mantenuto le sue offerte di esportazione stabili per la settimana in corso nonostante l’aumento dei prezzi da parte del produttore di Taiwan. Una fonte del produttore, che esporta regolarmente in India tramite i trader, ha concordato, “Alcuni player del mercato sono delusi dalle offerte di aprile del produttore di Taiwan poiché si aspettavano rollover o un lieve calo”.

I prezzi locali del PVC a base di acetilene sono diminuiti nella settimana in corso poiché hanno seguito i future del PVC in calo, ha detto. “I trasformatori sono cauti e ribassisti per quanto riguarda l’outlook a breve termine poiché il settore delle costruzioni non è stato molto performante e la domanda del materiale di costruzione è stata debole per un periodo esteso. Ci sono meno progetti che porteranno a un aumento della domanda di PVC in Cina”, ha aggiunto.

L’ampia offerta cinese ha comportato prezzi competitivi per le importazioni anche nel Sudest Asiatico. Un trasformatore in Vietnam ha detto, “La domanda non è molto buona. Anche se attualmente siamo nell’alta stagione per i prodotti finiti, il mercato non è attivo. La Cina sta esportando molti prodotti finiti in Vietnam a prezzi competitivi e i nostri clienti stanno ordinando meno. Crediamo che i prezzi diminuiranno ad aprile di circa $20-30/ton, per questo stiamo ordinando meno questo mese”.

Prova Gratuita
Login