Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Asia, player PVC discutono aumenti del produttore di Taiwan per dicembre

  • 23/11/2016 (12:40)
Un produttore di Taiwan si è avvicinato ai mercati del PVC dell’Asia con aumenti di prezzo questa settimana, che non hanno sorpreso i player, dato che la disponibilità limitata di materiale sta supportando i prezzi del PVC da inizio luglio. Tuttavia, i player nei paesi della regione hanno reagito in modo differente agli incrementi del produttore per dicembre.

In Cina, il produttore ha chiesto aumenti di $40/ton per dicembre. L’offerta corta nel paese ha portato i prezzi spot dell’etilene locali ad essere commercializzati alla pari con i prezzi del PVC a base acetilene. Un trader ha commentato “Nonostante i continui aumenti sui prezzi, la domanda per il PVC resta stabile. Non crediamo che le richieste di aumento dei fornitori vedranno resistenza nel mercato delle importazioni”.

Il produttore ha chiesto aumenti di $40/ton anche nel Sudest Asiatico. Tuttavia, alcuni player nella regione hanno affermato di essere stati in grado di assicurarsi del materiale dal produttore con riduzioni di $10-20/ton sui prezzi di listino per dicembre. Un trader ha commentato “Gli sconti sono stati applicati per acquisti superiori a 500 tonnellate. Le allocazioni del produttore di Taiwan destinate alle esportazioni sono pari a circa 60-80,000 tonnellate per dicembre. Dato che la domanda in India è calata, sono offerti sconti nel mercato del Vietnam”.

Per quanto riguarda l’India, la decisione del governo di ritirare le banconote di ampio taglio dalla circolazione ha portato ad una riduzione dell’attività di mercato. Per questo, il produttore di Taiwan sta chiedendo aumenti meno forti di $20/ton in questo mercato rispetto a Cina e Sudest Asiatico.

Un trader ha affermato “Non siamo sicuri che i nuovi livelli di offerta del produttore verranno accettati, considerando che l’attività di trading è ferma. I fornitori stanno cercando modi per dirigere i loro carichi in Cina, in quanto hanno difficoltà a chiudere trattative in India nonostante la disponibilità limitata”.

Un altro trader ha confermato che le vendite nel paese sono diminuite e che la liquidità è ridotta. Il trader ha aggiunto “I buyer stanno cancellando gli ordini o posticipando le consegne. Tuttavia, non crediamo che questo spingerà il produttore di Taiwan a rivedere le offerte in calo perché la disponibilità resta corta a livello globale. Se non riuscirà a vendere in India, dirigerà le allocazioni verso altre regioni”.
Prova Gratuita