Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Asia, prezzi della nafta ai minimi degli ultimi quattro mesi

  • 28/07/2016 (11:30)
In Asia, i prezzi della nafta stanno seguendo un trend ribassista da fine giugno. I prezzi sono attualmente riportati ai livelli più bassi da inizio aprile nella regione, secondo i prezzi medi settimanali del Price Wizard di ChemOrbis. I prezzi della nafta in Asia sono scesi di circa $40-45/ton rispetto ai livelli di inizio luglio.

L’interesse all’acquisto debole, i livelli di offerta ampi e le diminuzioni osservate nei mercati del petrolio hanno portato a prezzi più bassi per la nafta.

A luglio, i carichi di nafta dall’Occidente, inclusi Europa e i paesi del Mediterraneo, sono scesi ai livelli più bassi da inizio 2013 in Asia, mentre i volumi di materiale dovrebbero rimanere invariati ad agosto secondo quanto riportato dai media.

Tuttavia, i trader nella regione si aspettano che l’aumento delle esportazioni dal Medio Oriente e dall’India controbilancino il calo dell’offerta dall’Occidente ad agosto. Inoltre, il mercato della nafta in Asia dovrebbe rimanere debole nel periodo luglio-settembre, dato che l’offerta continuerà ad essere in eccesso e che alcuni produttori a Taiwan, in Giappone e in Corea del Sud dovrebbero fermare i cracker per manutenzione nel periodo settembre-ottobre.



Secondo le Notizie di Produzione di ChemOrbis, Formosa Petrochemical (Taiwan) fermerà il cracker n.2 da 1.03 milioni di ton/anno a Mailiao a inizio agosto per circa 50 giorni. Anche la società del Giappone Idemitsu e quella della Corea del Sud SK Energy fermeranno i cracker nel periodo settembre-ottobre.

Per informazioni più dettagliate e aggiornate riguardanti le operazioni degli impianti in tutte le regioni, cliccare Notizie di Produzione di ChemOrbis .

Intanto, i prezzi della nafta hanno seguito un trend ribassista anche in Europa da fine giugno, con i prezzi che sono calati di circa $55-60/ton da inizio luglio. I player hanno citato la domanda debole e il calo dei prezzi del petrolio sotto la soglia di $45/bbl come ragioni principali per la diminuzione della nafta.
Prova Gratuita