Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Asia, prezzi export PET ai minimi ultimi 7 mesi

  • 09/11/2018 (12:19)
I prezzi del PET in Cina e Corea del Sud per le destinazioni di esportazione stanno registrando un trend ribassista circa dalla metà di settembre sotto la pressione dei mercati delle materie prime in calo.

Il trend ribassista ha preso slancio a partire dalla metà di ottobre, mentre i prezzi delle esportazioni di PET per la regione recentemente hanno toccato i loro livelli minimi da aprile, secondo i dati medi settimanali del Price Index di ChemOrbis. I dati suggeriscono che questa settimana anche i prezzi spot dello paraxilene (PX) su base FOB Corea hanno toccato i minimi degli ultimi quattro mesi.



Una fonte di un trasformatore di PET sudcoreano ha riportato, “Siamo riusciti a vendere le nostre quote mensili dopo aver diminuito i nostri prezzi di esportazione di $50/ton rispetto alla scorsa settimana”.

I produttori di PET in Cina hanno ritenuto i prezzi del PX e del PTA in diminuzione come la causa principale dietro al trend continuamente in calo, mentre hanno espresso delle aspettative divergenti per quanto riguarda il futuro andamento dei prezzi.

Un produttore ha sottolineato, “Il mercato in generale ha registrato delle diminuzioni ulteriori questa settimana, ma abbiamo deciso di tenere stabili i nostri livelli di prezzo. Crediamo che i venditori saranno restii ad annunciare ulteriori diminuzioni dei prezzi in quanto alcuni di loro stanno vendendo materiale quasi a livello di break even. Inoltre, ci aspettiamo una leggera ripresa delle valute locali contro il dollaro il che supporterà l’aumento della domanda nel breve termine”.

Tuttavia, una fonte di un altro produttore cinese di PET ha espresso una posizione pessimista per l’outlook del mercato. “I trasformatori non vogliono fare scorte a causa del trend in calo. L’outlook non è promettente considerando i problemi continui riguardo alla controversia commerciale tra USA e Cina e ai future del petrolio instabili” ha commentato.

I player in Turchia hanno affermato di avere ricevuto delle offerte di PET in calo dall’Asia per un altro mese, mentre hanno aggiunto, “Abbiamo sentito che i produttori in Cina vogliono spingere le loro vendite. Tuttavia, ci stiamo chiedendo se presto si toccherà il minimo o meno considerando i prezzi piuttosto bassi nella regione e il complesso petrolifero in calo”.
Prova Gratuita