Skip to content

Opzioni Filtro
Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
 

Asia, prezzi propilene ancora in rialzo per fermi impianto

  • 10/03/2016 (11:33)
In Asia, i fermi per manutenzione dei cracker continuano a fare aumentare i prezzi nei mercati dei monomeri. Come conseguenza dei fermi impianto correnti e di quelli imminenti, oltre che per il rialzo dei prezzi del petrolio, che sono commercializzati sopra la soglia di $35/bbl, i prezzi spot del propilene hanno registrato ulteriori aumenti. I prezzi del propilene sono riportati in rialzo di $50-65/ton rispetto all’inizio di febbraio.

Per gli ultimi aggiornamenti riguardanti le notizie di produzione del PP, cliccare Notizie di Produzione PP (Riservato agli abbonati)

Per quanto riguarda le notizie di produzione, la società della Corea del Sud YNCC ha fermato il cracker n.2 a Yeochun, con una capacità di 270,000 ton/anno di propilene, il 10 marzo. Il fermo impianto dovrebbe durare per circa un mese. La società giapponese Tosoh Corporation, ha fermato il cracker di Yokkaichi con una capacità produttiva di 316,000 ton/anno di propilene l’8 marzo. Il cracker dovrebbe essere riavviato il 14 aprile. Anche Formosa Petrochemicals ha intenzione di fermare il cracker n.2 tra marzo e aprile. Il cracker ha una capacità di 375,000 ton/anno di propilene. La società della Corea del Sud Lotte Chemical fermerà l’impianto da 480,000 ton/anno a Yeosu per manutenzione tra l’11 aprile e il 6 maggio.



Fonte: Price Wizard di ChemOrbis

Tra maggio e giugno, sono previsti ulteriori fermi impianto. La società giapponese Maruzen Petrochemical fermerà l’impianto da 520,000 ton/anno a Chiba il 10 maggio fino a fine giugno, per 50 giorni. Intanto, anche Mitsubishi Chemicals ha intenzione di fermare il cracker di Kashima, con una capacità di 540,000 ton/anno di propilene, dal 7 maggio fino a fine giugno per manutenzione.

La società del Giappone JX Nippon Oil & Energy fermerà l’impianto da 260,000 ton/anno a Kawasaki per manutenzione tra luglio e settembre. Formosa Petrochemical fermerà invece il cracker n.2 da 515,000 ton/anno per manutenzione tra il 1° agosto e il 22 settembre. Idemitsu Kosan fermerà il cracker di Tokuyama, con una capacità di 450,000 ton/anno di propilene, per un mese di manutenzione a settembre. La società della Corea del Sud SK Energy, intanto, potrebbe fermare il cracker di Ulsan il 17 settembre per manutenzione. Il cracker ha una capacità di 360,000 ton/anno di propilene.
Prova Gratuita