Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Aspettative di settembre espresse in Europa; outlook ABS più roseo rispetto al PS

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 31/08/2020 (10:53)
Dopo aver chiuso agosto con stabilità o leggeri rialzi, i mercati di PS e ABS sono in attesa dei contratti dei monomeri di settembre in Europa. Le aspettative del PS indicano un trend da stabile a in calo, mentre le prospettive per l’ABS sembrano essere più promettenti tra le importazioni limitate e le restrizioni sull’offerta regionale.

ABS è andato meglio del PS ad agosto

Le trattative di agosto del PS sono state per lo più chiuse a rollover nonostante i tentativi iniziali di aumento superiori al rialzo marginale dello stirene. Gli aumenti di €10/ton sono stati raggiunti solo in pochi casi.

Nel frattempo, le trattative di ABS di agosto sono state chiuse con aumenti fino a €30/ton, sfidando la tradizionale pausa estiva. Ciò è stato principalmente attribuito al rialzo del butadiene di agosto, considerando la continua pressione dal settore auto.

Effetto a catena dai rialzi dei prezzi ABS in Asia

Secondo molti player, le prospettive di settembre per l’ABS sembrano più rosee poiché si prevede che la disponibilità limitata dall’Asia e le chiusure regionali supporteranno i venditori europei nella loro richiesta di aumenti. Inoltre, il contratto del butadiene di settembre è già stato siglato con un aumento di €25/ton da agosto e la domanda dal settore degli elettrodomestici resta buona.

I player del mercato in Europa hanno continuato a riferire che le importazioni sono diminuite dal momento che i mercati asiatici dell’ABS stanno aumentando a causa dell’offerta limitata e della buona domanda. I player si aspettano anche una spinta dal sentimento dei mercati asiatici rialzisti, che di solito vengono seguiti dai mercati di esportazione.

Nel mercato della Turchia, le offerte dell’ABS naturale iniezione dal Nordest Asiatico indicano aumenti cumulativi di $80/ton dall’inizio di agosto, secondo i dati di ChemOrbis. Si prevede che nuove offerte dalla Corea del Sud saranno rivelate con aumenti di $80-90/ton per via delle allocazioni ridotte e dei prezzi in aumento in Cina.

I player concordano sul fatto che i prezzi dell’ABS potrebbero seguire una tendenza da stabile a leggermente in rialzo a settembre. Un importante player del mercato ha dichiarato: "Aumenteremo i nostri prezzi dell’ABS indipendentemente dal risultato del monomero a causa dei mercati asiatici rialzisti e dell’offerta regionale limitata".

L’offerta limitata controbilancerà la domanda bassa di PS?

Alcuni venditori di PS sperano in una ripresa della domanda in linea con il ritorno dei player dalle ferie e con i fermi impianto per manutenzione. Un trader ha affermato, “I buyer dovranno rifornire le scorte a settembre. Questo insieme alla disponibilità limitata a causa della manutenzione di Ineos potrebbero supportate i prezzi del PS.”

Tuttavia, la domanda complessiva di PS debole dovrebbe oscurare le manutenzioni programmate. Il lavoro da casa ha ridotto il consumo di monouso negli uffici, mentre il supporto dell’estate sulla domanda di monouso nel Sud Europa non dovrebbe durare molto.

Un distributore in Olanda ha riportato, “La domanda di PS è abbastanza bassa e dovrebbe rallentare ulteriormente nel medio termine per via del divieto per la plastica monouso. I trasformatori stanno passando a prodotti alternativi.”

I player non credono che il PS abbia molte possibilità di aumentare a causa dell’outlook della domanda non promettente. I trasformatori stanno acquistando il minimo indispensabile per le preoccupazioni su una seconda ondata e sulla reintroduzione di certe misure a causa dei nuovi focolai. Se lo stirene verrà siglato in calo, anche i prezzi del PS diminuiranno.

SM spot recupera alcuni cali di agosto

Le materie prime, i prezzi spot dello stirene e del benzene indicano cali rispetto a inizio agosto. Questo ha portato ad aspettative principalmente da stabili a in calo.

I prezzi spot dello stirene hanno invertito il trend la scorsa settimana in risposta alla possibile interruzione delle importazioni dagli USA, dove l’uragano ha colpito la produzione di stirene. I prezzi spot dello stirene su base FOB NWE sono aumentati a $650/ton, ma sono in calo di $30/ton da inizio agosto.

Le aspettative dello stirene indicano principalmente una chiusura da stabile a in leggero calo, e le fonti hanno riportato che l’impatto da parte dei fermi impianto per manutenzione è limitato. Tuttavia, un produttore regionale ha anticipato rollover o aumenti di €10/ton sul prossimo contratto del monomero.

Nel frattempo, i prezzi spot del benzene sono diminuiti di $10/ton rispetto all’inizio di agosto a $440/ton CIF NWE.
Prova Gratuita
Login