Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Aspettative rialziste di febbraio saranno ridimensionate nei mercati asiatici del PVC?

di Shibu Itty Kuttickal - sikuttickal@chemorbis.com
  • 10/01/2024 (12:47)
Un importante produttore di Taiwan di PVC dovrebbe annunciare le sue offerte di febbraio per i buyer asiatici intorno alla prossima settimana, mentre i player esprimono aspettative divergenti dato che il mercato è rimasto bloccato tra il problema del trasporto e l’elevata volatilità del petrolio. L’aumento dei tassi di nolo ha spinto un po’ in rialzo il sentimento la scorsa settimana, alimentando l’ottimismo dei trader, anche se il mercato del petrolio altalenante ha recentemente attenuato le aspettative rialziste.

Offerte USA assenti per crisi Mar Rosso, tassi di nolo in rialzo

I trader hanno dichiarato che, mentre le spedizioni di origine statunitense si sono distinte per la loro assenza dopo le tensioni nel Mar Rosso, i costi di spedizione sono aumentati del 60% o più nel caso delle navi provenienti dalla Cina e dal resto del Nordest Asiatico dirette verso le destinazioni indiane. “L’aumento dei costi di spedizione sarà un fattore che avrà un impatto sui prezzi di importazione nelle prossime settimane”, ha dichiarato un trader con sede a Nuova Delhi. “Abbiamo assistito a un rialzo dei tassi di nolo in tutta la regione asiatica, non solo nel Mar Rosso. Per quanto riguarda i settori intra-asiatici, i tassi di nolo sono aumentati anche prima dei problemi nel Mar Rosso”, ha aggiunto.

Gli attacchi degli Houthi alle navi nel Mar Rosso, iniziati verso la metà di dicembre, continuano a pesare sul trasporto marittimo e i tassi di nolo spot dei container hanno subito forti aumenti. Gli indici globali forniti da Drewry e Freightos sono aumentati nell’ultima settimana rispettivaente del 61% e dell’85%. Sebbene gran parte di questo aumento sia stato determinato dal rialzo dei tassi spot dall’Asia verso il Nord e il Sud Europa che utilizzano il Mar Rosso come rotta di transito, altri settori, compresi quelli intra-asiatici, ne hanno sentito le ripercussioni.

Petrolio volatile, etilene asiatico stabile

I prezzi dell’etilene asiatico sono rimasti stabili nell’ultimo mese, mentre ci si aspetta un sostegno dall’offerta regionale corta e dal costante aumento dei prezzi del polietilene. Si prevede che i produttori di etilene mantengano il controllo sui costi di produzione, tenendo l’offerta corta. I tagli ai tassi di produzione dei cracker dovrebbero intensificarsi, riducendo i margini.

Tuttavia, i riferimenti globali del petrolio hanno registrato nuovi cali all’inizio di questa settimana, cancellando gli aumenti di venerdì, dopo il recente taglio dei prezzi superiore al previsto da parte del primo esportatore di petrolio, l’Arabia Saudita, per l’Asia e l’aumento della produzione di petrolio da parte dei paesi dell’OPEC. Dopo essere diminuiti di circa il 3% lunedì, martedì il petrolio WTI e il petrolio Brent sono ritornati ad aumentare.

Aspettative diverse nelle regioni asiatiche per prezzi di Taiwan

I trader indiani prevedono un lieve aumento dei prezzi di riferimento del PVC dal Taiwan. Ma i player cinesi e del Sudest Asiatico non vedono ancora segnali rialzisti così forti poiché gli acquisti sono stati limitati in vista delle festività del Capodanno lunare.


Per i trader è difficile determinare gli attuali range del mercato dato che le offerte sono scarse. La maggior parte dei player sta mantenendo le offerte e controfferte, in attesa che il produttore di Taiwan comunichi i prezzi per il mese di febbraio.

Player indiani restano rialzisti per assenza dell’import dagli USA

Un trader con sede a Mumbai ha osservato, “Ci aspettiamo che il principale produttore aumenti i prezzi delle sue allocazioni di febbraio di $30-40/ton, a causa del rialzo dei costi di trasporto. Al momento non vediamo offerte dagli Stati Uniti poiché la crisi dei trasporti nel Mar Rosso ha fatto si che i trasportatori si affidassero alla rotta più lunga verso l’India attraverso il Capo di Buona Speranza. Ciò significa tempi di navigazione più lunghi di circa tre settimane e tassi di nolo più elevati”.

Un altro trader di Mumbai ha dichiarato, “Ci aspettiamo che il produttore torni al prezzo di dicembre di $800/ton su base CIF. Considerando gli attuali tassi di nolo più elevati, potremmo riscontrare un aumento dell’interesse all’acquisto per il PVC. Attualmente siamo in una stagione storicamente di alta domanda, quando i trasformatori iniziano ad accumulare scorte per soddisfare la futura richiesta di tubi e profili”.

Aspettative player cinesi e del SEA non sostenute dalle tensioni del trasporto

Tuttavia, le aspettative dei player cinesi e del Sudest Asiatico variavano da un prezzo leggermente in calo a uno leggermente in rialzo per febbraio. “La maggior parte dei player del mercato sta aspettando le offerte del produttore di Taiwan. Le aspettative sono contrastanti, con alcuni che prevedono aumenti di $20-30/ton, mentre altri si aspettano che non ci siano cambiamenti rispetto a gennaio, o addirittura che i prezzi siano leggermente più bassi rispetto al mese in corso”, ha dichiarato un trader indonesiano, con un trasformatore filippino che ha condiviso commenti simili.

Nel Sudest Asiatico, un trasformatore ha dichiarato che i prezzi di importazione erano troppo alti per essere accettati e che i trader locali offrivano a livelli più bassi a causa delle scorte elevate. “Noi stiamo producendo al di sotto del 50% della capacità. Molti trasformatori stanno pensando di anticipare le vacanze del Capodanno cinese. Non abbiamo intenzione di accumulare scorte per il periodo post-Capodanno cinese poiché la direzione della domanda non è chiara”, ha aggiunto.

Un trader vietnamita ha dichiarato che mentre i prezzi di esportazione sono rimasti stabili a $715/ton su base FOB, le offerte su base CIF sono aumentate di $15/ton a causa del rialzo dei tassi di nolo. “I costi di trasporto hanno continuato ad aumentare, facendo salire tutte le offerte, anche se la domanda non si è rafforzata”, ha aggiunto.

Prezzi PVC si stabilizzano da metà dicembre

I dati del Price Index di ChemOrbis suggeriscono che i prezzi del PVC K67 su base etilene sono diminuiti del 3-5% nel mercato indiano, cinese e del Sudest Asiatico da metà novembre, anche se i prezzi si sono stabilizzati a partire da metà dicembre, in concomitanza con la pausa per le festività di Natale e Capodanno.

PVC K67 – China - India

Nel frattempo, la settimana precedente un importante produttore indiano ha ridotto i prezzi locali di INR3000/ton ($36/ton). Mentre alcuni trader si aspettavano che ciò avrebbe frenato anche il mercato di importazione, si dice che il venditore potrebbe aumentare i prezzi poco dopo un eventuale rialzo dei prezzi di importazione da parte del player di Taiwan, dato che il taglio dei prezzi locali aveva fatto aumentare le vendite.
Prova Gratuita
Login