Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Aumenti sul PP incerti per domanda debole in Europa

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 08/11/2016 (16:58)
Nel mercato del PP dell’Europa sono emersi tentativi di aumento dopo il rialzo di €30/ton del contratto del propilene di novembre. Alcuni venditori hanno applicato incrementi pari a quelli del monomero sul PP, per preservare i loro margini. Dall’altra parte, alcuni player credono che i produttori non saranno in grado di ottenere l’intero rialzo del propilene a causa della domanda ridotta.

Un produttore del nord Europa ha annunciato le offerte ufficiali per novembre con incrementi di €30/ton. Una fonte del produttore ha riferito “Sebbene la domanda dai nostri clienti sia piuttosto buona non crediamo che l’intero aumento del monomero sia ottenibile per ora”.

Un trasformatore ha riportato che uno dei suoi fornitori regolari del nord Europa ha annunciato le offerte ufficiali per novembre in rialzo di €30/ton. Il buyer ha affermato “Anche altri fornitori europei stanno cercando aumenti pari a quello del monomero. Tuttavia, non siamo disposti a pagare nessun incremento considerato che i mercati delle materie prime hanno perso forza di recente e che la domanda è ridotta”.

Un trader ha affermato che le richieste di aumento ufficiali del suo fornitore sono pari al rialzo del propilene, commentando “Non otterremo questi incrementi dato che la domanda sembra piuttosto debole”.

Un altro trader sta offrendo con aumenti di €20-20/ton in accordo con le linee guida del sui fornitore. Il distributore ha riportato “La domanda resta debole e non crediamo che questi aumenti verranno riflessi sui prezzi del PP di novembre”.

Un distributore in Germania ha cercato di applicare l’intero aumento del monomero, ma ha in seguito ridotto il suo target a €15/ton per la domanda ridotta. Il distributore ha aggiunto “Abbiamo cercato volumi ridotti di materiale dal nostro fornitore e stiamo facendo business back to back”.

Un altro distributore in Francia ha riportato di aver mantenuto i prezzi stabili su ottobre a causa della domanda debole, aggiungendo che non si aspetta nessun cambiamento fino alla fine dell’anno.

I prezzi spot del PP dovrebbero rimanere invariati o registrare aumenti inferiori a quello del contratto del propilene a causa della domanda debole e per lo svuotamento delle scorte da parte dei venditori in vista della fine dell’anno.
Prova Gratuita
Login