Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Aumenti sul PS non riescono a far crescere la domanda in Europa

  • 13/09/2018 (11:46)
In Europa, le offerte iniziali di PS per settembre sono emerse con aumenti superiori all’incremento mensile di €65/ton del contratto dello stirene, dopo che le prime attese di aumenti a tre cifre sono state riviste in linea con l’andamento dello stirene spot.

Tuttavia, i tentativi di aumento iniziali di €65-75/ton sulle offerte di PS sono risultati essere non attuabili a causa della resistenza dei buyer, mentre sulle trattative di settembre sono stati aumenti solo aumenti parziali. Un distributore ha affermato “Il mercato del PS è calmo in termini di attività di trading e gli aumenti di prezzo non hanno generato domanda”.

La scorsa settimana, un trasformatore tedesco ha pagato aumenti di soli €50/ton e ha aggiunto “Il nostro fornitore regolare del nord Europa ha già concesso degli sconti rispetto agli annunci iniziali di €75/ton. Tuttavia, abbiamo acquistato volumi limitati perché il nostro business è attualmente calmo”.

Un trasformatore in Italia ha confermato di non aver concluso trattative per settembre finora perché la sua domanda di prodotti finiti è in calo.

I trasformatori hanno scorte sufficienti e non hanno fretta di acquistare nuovi carichi, in parte a causa delle loro attività di pre-buying a fine agosto.

Anche le attese ribassiste per il medio termine, in linea con i mercati in calo dello stirene a livello globale, hanno spinto i buyer a restare inattivi. I prezzi spot dello stirene sono diminuiti, offrendo quindi uno scenario ribassista per il mercato del PS di ottobre, secondo quanto riportato dai player. l’offerta in crescita in Europa ha spinto i prezzi spot di stirene in calo di circa $75/ton in media da metà agosto, secondo il Price Wizard di ChemOrbis.
Prova Gratuita