Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Aumento dei costi spinge mercati PET bottiglia ai massimi da circa 4 mesi in Asia

di Thi Huong Nguyen - thihuongnguyen@chemorbis.com
  • 21/09/2023 (10:46)
I mercati asiatici del PET hanno seguito un trend rialzista, anche se a un ritmo graduale, negli ultimi mesi. L’aumento in corso dei future del petrolio e il conseguente rialzo dei costi delle materie prime hanno recentemente portato a maggiori aumenti rispetto alle settimane precedenti. Tuttavia, l’entità di questi rialzi dei prezzi è stata ancora limitata da una generale mancanza di domanda.

Nel Nordest Asiatico, i prezzi di esportazione dalla Cina sono attualmente aumentati di $20/ton rispetto alla scorsa settimana a $920-980/ton FOB, mentre i prezzi locali nel paese sono saliti di CNY50-100/ton ($7-14/ton) sulla settimana. Le offerte di esportazione della Corea del Sud sono salite al di sopra dei $1000/ton FOB, cash, dopo aver visto aumenti settimanali di $20/ton.

Nel Sudest Asiatico, il range complessivo dei prezzi del PET di importazione è rimasto stabile sui minimi, mentre è aumentato di $10/ton sui massimi, attestandosi a $930-1040/ton CIF, cash.

I dati del Price Index di ChemOrbis rivelano che i prezzi del PET grado bottiglia su base CIF SEA e FOB Cina/Corea del Sud hanno raggiunto i massimi da circa quattro mesi.
PET bottle – China, Korea

Costi delle materie prime seguono rialzo del petrolio

I prezzi del petrolio sono saliti ai massimi dagli ultimi dieci mesi alla luce di un deficit di offerta causato dagli estesi tagli alla produzione di Arabia Saudita e Russia, nonché dei segnali di un rimbalzo economico in Cina e negli Stati Uniti. Ciò non solo ha sostenuto il sentimento del mercato, ma ha anche spinto in rialzo i prezzi delle materie prime del PET.

Il Price Wizard di ChemOrbis indica che i prezzi del PTA e del MEG hanno continuato a salire ulteriormente di $5-10/ton rispettivamente a $825/ton e $500/ton, mentre i prezzi del PX hanno visto aumenti maggiori di $40/ton, a $1160/ton, su base CFR Cina.

Di conseguenza, la maggior parte dei produttori regionali è costretta a riflettere i costi per evitare di produrre in perdita. Un trader cinese ha dichiarato, "Le materie prime sono salite più in alto di pari passo con l’impennata dei mercati petroliferi, quindi questa settimana abbiamo assistito ad aumenti sia dei prezzi di esportazione che dei prezzi locali". Anche i fornitori di altre regioni, come Corea, Tailandia e Indonesia, hanno attribuito i loro aumenti alla pressione dai costi.

Domanda debole limita aumenti, ma SEA vede ripresa

Tuttavia, la domanda complessivamente contenuta tiene sotto controllo i possibili rialzi. I buyer rimangono in gran parte inattivi, adottando un cauto atteggiamento attendista. Alcuni decidono di acquistare, ma quantità limitate per esigenze immediate, mentre cercano di negoziare per ottenere sconti. Una fonte di un produttore ha riferito, "Sebbene ci sia domanda poiché i buyer sono consapevoli dei prezzi elevati del petrolio, continuano a contrattare per prezzi più bassi".

Nel frattempo, i mercati del Sudest Asiatico hanno visto un leggero miglioramento dell’interesse all’acquisto. I produttori riportano un aumento delle richieste, mentre alcuni buyer manifestano la loro esigenza di acquistare, visto il livello basso di scorte, il petrolio elevato e i prezzi locali cinesi più alti.

Una fonte di un produttore in Tailandia ha riferito, "Dato il trend rialzista, osserviamo richieste più elevate rispetto alle settimane precedenti". Inoltre, un trasformatore ha affermato, "Visto il livello basso di scorte, potremmo aver bisogno di acquistare un po’ di materiale. Inoltre, riteniamo improbabile che i prezzi diminuiscano poiché il petrolio è rimasto in rialzo, mentre i prezzi locali in Cina sono saliti".

Materiale cinese competitivo continua a preoccupare nel SEA

Il flusso del PET grado bottiglia cinese a basso prezzo ha rappresentato una preoccupazione persistente tra i fornitori che operano nel Sudest Asiatico. Questa settimana, mentre i prezzi di altri mercati hanno registrato aumenti, le offerte da questa origine esercitano pressione sui minimi dei range di mercato della regione. Si dice anche che le spedizioni di riesportazione di materiale cinese a prezzi aggressivi si uniscano alla competizione nella regione.

"Il materiale cinese è stato ancora fonte di preoccupazione visto il prezzo molto più basso rispetto ad altre origini e abbiamo sentito che anche i prezzi dei carichi cinesi di riesportazione dal Vietnam sono bassi. Quindi, se i buyer continuano a essere bloccati tra i prezzi elevati del PET e la domanda debole dei consumatori finali, potrebbero passare a questi materiali", ha affermato la fonte del produttore tailandese.
Prova Gratuita
Login