Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

BASF annuncia FM su C2, C3 e nafta da Ludwigshafen

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 20/10/2016 (17:53)
Secondo fonti di mercato, BASF ha dichiarato forza maggiore sull’acquisto di etilene, propilene e nafta dal complesso di Ludwigshafen in Germania dopo un’esplosione e un incendio al porto della società il 17 ottobre. La chiusura del porto sta colpendo l’offerta in arrivo e in uscita dal sito, per questo è stata dichiarata una forza maggiore sulla logistica dal complesso. La società ha inoltre fermato due cracker e circa altri 20 impianti sono stati colpiti.

L’incendio ha colpito i gasdotti di etilene e propilene, secondo la società. E’ stato affermato che l’incendio è scoppiato durante dei lavori al gasdotto, ma la ragione esatta non è chiara. La società non è in grado di consumare propilene dalla raffineria di MIRO dato che non può ricevere propilene tramite quel gasdotto. Inoltre, l’Ethylene Pipeline Sud (EPS) che trasporta etilene è stata colpita ed stata dichiarata forza maggiore.

La società ha fermato due cracker con una capacità combinata di 620,000 ton/anno di etilene (400,000 ton/anno e 220,000 ton/anno). Secondo fonti di mercato, i cracker non sono stati colpiti direttamente, ma sono stati chiusi a causa dell’impossibilità di ricevere feedstock ed è stata dichiarata una forza maggiore sull’offerta di nafta.

Nella giornata di giovedì, la società ha riportato che riavvierà gradualmente i cracker nei prossimi giorni preparando una fornitura di nafta alternativa.

Secondo il sito web della società, i cracker sono in grado di consumare circa 2 milioni ton/anno di nafta.

Le fonti hanno inoltre riportato che BASF, che produce anche 550,000 ton/anno di stirene e 190,000 ton/anno di PS ha sospeso la produzione di stirene e PS presso il complesso di Ludwigshafen. Tuttavia, la società non ha dichiarato forma maggiore su stirene e PS, e le unità verranno riavviate quando riprenderanno le operazioni gli impianti delle materie prime.

Secondo una dichiarazione della società, BASF riavvierà la maggior parte degli impianti nei prossimi giorni.
Prova Gratuita
Login