Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

BASF: calo della produzione di chimici nel 2015

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 28/10/2015 (12:06)
Secondo quanto riportato dai media, la società tedesca BASF ha ridotto le stime riguardanti la produzione di chimici per il 2015, citando la debolezza dell’economia globale, specialmente nei mercati emergenti, come ragione principale per la revisione in calo delle aspettative.

BASF ha rivisto le sue previsioni per la crescita economica globale del 2015 al 2.3% rispetto alle stime precedenti del 2.4%. Secondo BASF, la crescita della produzione globale di chimici sarà del 3.5% quest’anno, mentre le stime iniziali erano per una crescita del 4.2%. La società ha inoltre previsto che i suoi guadagni e le sue vendite diminuiranno leggermente questa settimana.

BASF ha inoltre annunciato i suoi risultati finanziari per il terzo trimestre di quest’anno in un comunicato stampa apparso sul sito web ufficiale. L’utile netto della società è salito del 19% a €1.2 miliardi ($1.33 miliardi) da €1.01 miliardi nello stesso periodo dello scorso anno, grazie ai guadagni dagli asset scambiati con Gazprom, mentre le sue vendite sono scese del 5% a €17.42 miliardi ($18.8 miliardi) a causa della debolezza della divisione dei chimici di base.

Gli utili prima degli interessi e delle imposte (EBIT) della società sono scesi del 10% a €1.6 miliardi ($1.76 miliardi) a causa dei bassi margini del settore dei prodotti chimici per la fabbricazione della carta, in quello dei prodotti chimici per l’agricoltura, e dei segmenti di gas e petrolio. L’EBIT dei chimici base è salito di €17 milioni ($18.7 milioni) supportato dai forti margini del segmento petrolchimico, mentre l’EBIT dei prodotti performanti è sceso del 15% a €319 milioni ($352 milioni), per i costi fissi più alti derivanti dall’avvio di nuovi impianti e per gli effetti sfavorevoli della valuta.
Prova Gratuita
Login