Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

BASF ferma cracker a Ludwigshafen dopo incendio

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 17/10/2016 (18:24)
Secondo quanto riportato dai media, una fonte della società della Germania BASF ha affermato che i cracker a Ludwigshafen sono stati fermati a seguito dello scoppio di un incendio presso lo stabilimento. La ragione che ha portato allo scoppio dell’incendio non è chiara, ma le fonti credono che possa essersi verificata un’esplosione presso una cisterna. La fonte ha aggiunto che la società ha fermato le importazioni di nafta e che fermerà anche gli impianti di derivati.

Presso il sito di Ludwigshafen della società ci sono due cracker che hanno una capacità produttiva totale di 620,000 ton/anno .

Le ragioni per lo scoppio dell’incendio non sono ancora chiare, però è stato riportato che il caso è sotto indagine da parte del dipartimento degli incendi della società e dalle autorità locali. Il portavoce di BASF ha affermato che diverse persone sono state ferite dall’esplosione, ma che non sanno quanto gravemente.
Prova Gratuita
Login