Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Brent tocca i $100/bbl per import in calo in Cina

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 09/09/2014 (12:39)
Il petrolio Brent di ottobre scambiato sulla piattaforma ICE Futures Europe è diminuito toccando il minimo degli ultimi sedici mesi, a causa dei dati in calo sulle importazioni in Cina, che hanno fatto crescere le preoccupazioni sulla possibilità che il rallentamento della crescita del paese peggiori il surplus di petrolio a livello globale. I prezzi del petrolio NIMEX sono stati chiusi al livello più basso da gennaio 2014.

La chiusura del petrolio europeo per ottobre è scesa di 62 centesimi a 62 cent a $100.20/barile l’8 settembre, la chiusura più bassa dal 1° maggio 2013. I prezzi del petrolio Brent di ottobre sono stati scambiati al di sotto della soglia dei $100/barile durante il trading infragiornaliero, per la prima volta da giugno 2013. I future del petrolio NYMEX di ottobre sono diminuiti di 63 centesimi lunedì per chiudere a $92.66/barile.

La Cina ha riportato un surplus commerciale record di $49.8 miliardi ad agosto, poiché l’import del paese è diminuito del 2.4% anno su anno, mentre l’export è aumentato del 9.4%.

Nei mercati globali della nafta i prezzi spot in Asia sono diminuiti di circa $20/ton sulla settimana, per attestarsi a $880-885/ton CFR Giappone, mentre i prezzi spot della nafta in Europa sono diminuiti di $25/ton sulla settimana, a $845-850/ton CIF NWE.
Prova Gratuita
Login