Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Buyer PP, PE in Tailandia resistono a tentativi di aumento prima di Songkran

di Merve Sezgün - msezgun@chemorbis.com
  • 28/03/2019 (11:34)
In Tailandia, i produttori domestici di PP e PE si sono avvicinati al mercato con aumenti modesti questa settimana, in linea con i trend della regione. Tuttavia, gli aumenti hanno trovato la resistenza dei buyer che hanno preservato un atteggiamento di cautela per le incertezze post-elezioni e l’imminente festività di Songkran.

Tentativi di aumento per aprile

Alcuni trader hanno riportato che i produttori tailandesi hanno applicato aumenti di circa THB500-1000/ton ($16-31/ton) sui prezzi di PP e PE nel tentativo di far crescere il sentimento per aprile, in vista di Songkran.

I dati del Price Index di ChemOrbis indicano che le medie settimanali delle offerte di PP e PE su base FD Tailandia sono aumentate, dopo aver seguito un trend stabile o in calo nelle ultime settimane.



I buyer tailandesi, dall’altra parte, hanno mostrato riluttanza nei confronti delle offerte in rialzo dei produttori locali finora, indicando le persistenti preoccupazioni per l’economia dopo le elezioni generali.

Incertezza politica per il periodo post-elezioni

La Tailandia è tornata ai seggi il 24 marzo per le prime elezioni generali dal colpo di stato del 2014, tuttavia il risultato delle votazioni non è ancora chiaro, come riportato dai media.

Nei mercati di PP e PE del paese, la continua incertezza ha avuto un ruolo importante nel tenere i buyer lontani dal mercato questa settimana.

“Il mercato è calmo perché la maggior parte dei player è rimasta inattiva nel periodo post-voto. Siamo ora in attesa dei risultati perché le attività di trading potrebbero restare ferme fino a che l’incertezza politica non sarà terminata”, ha commentato un trader.

Songkran allontana buyer dal mercato

Oltre al periodo post-elezioni, anche l’imminente festival di Songkran sta pesando sul sentimento d’acquisto. “L’incertezza del mercato è peggiorata per le imminenti festività”, hanno osservato i trader.

La festività sarà celebrata dal 12 al 14 aprile e la maggior parte dei player del mercato saranno lontani dalle loro scrivanie per circa una settimana.

Un trasformatore ha osservato “Aprile sarà un mese corto in termini di giorni lavorativi e, di conseguenza, non siamo interessati a fare scorte extra oltre alle nostre necessità più urgenti. I prezzi locali sono leggermente aumentati ma ci aspettiamo un trend stabile nel periodo post festivo perché l’offerta è più che sufficiente”.

Prova Gratuita