Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:

Buyer in Europa passano al PET vergine per prezzi R-PET Flakes in rialzo

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 28/03/2024 (12:07)
I mercati regionali dell’R-PET Flakes e Pellets hanno subito forti aumenti di prezzo a marzo per via delle limitazioni di offerta. Con l’outlook dell’offerta che resta limitato, alcuni trasformatori hanno deciso di ridurre i loro acquisti di R-PET e sono passati al PET grado bottiglia vergine per evitare di pagare i prezzi elevati del primo. Infatti, i mercati spot del PET grado bottiglia hanno seguito per lo più un trend stabile a marzo per attestarsi al massimo di circa un anno.

A differenza dei trasformatori di preforme e bottiglie, i player nei settori della lastra, del film, e della termoformatura sono passati al PET grado bottiglia vergine quando avevano bisogno di tenere sotto controllo i loro margini. Hanno cercato di evitare gli acquisti di R-PET visti i livelli di prezzo elevati, mentre i trasformatori di preforme continuano ad acquistare scaglie e granuli di R-PET per la loro produzione. Di conseguenza, la sostituzione è più visibile nel settore della termoformatura. Ciò è avvenuto nonostante gli obiettivi dell’Unione Europea in materia di prevenzione dei rifiuti negli imballaggi in plastica.

Divario fra mercati PET bottiglia vergine e R-PET si restringe

Il range dell’R-PET Flake per il grado clear ha registrato un forte aumento a marzo, toccando i €1250-1300/ton su base FD ai massimi dei range sia in Italia che in Nord Europa. Gli aumenti a tre cifre per marzo sono stati guidati dai prezzi in rialzo delle balle post-consumo e dall’interesse all’acquisto attivo per via delle restrizioni dell’offerta. Il mercato dell’R-PET Pellets ha toccato la soglia dei €1500/ton su base FD su una media mensile per la prima volta da giugno 2023 per via dell’offerta corta, come nota a margine.

Per seguire gli sviluppi sui mercati dei polimeri riciclati in Europa, consultare i Polimeri Riciclati (Riservato agli abbonati)

I prezzi elevati dell’R-PET hanno spinto alcuni trasformatori nella regione a sostituirlo con il PET grado bottiglia vergine. I mercati spot del PET bottiglia sono stati riportati l’ultima volta a €1160-1230/ton su base FD Italia/Nord Europa, 60 giorni.

Un grande trasformatore nel settore del packaging alimentare ha detto, “Abbiamo pagato forti aumenti dall’inizio dell’anno, ma abbiamo preferito il PET vergine questo mese poiché i prezzi sono più competitivi”.

Come si può vedere dal grafico sottostante, la media mensile dei prezzi dell’R-PET Flakes e del PET bottiglia vergine è stata quasi scambiata alla pari in seguito agli aumenti maggiori nel mercato dei riciclati rispetto al mercato vergine.

FD–Italy–NWE–PET–R-PET

Domanda fiacca ostacola trend rialzista nel mercato PET vergine

Le trattative di marzo sono state concluse con rollover o piccoli aumenti poiché i buyer hanno opposto resistenza ai rialzi maggiori per via dell’allentamento delle preoccupazioni dell’offerta e la domanda è rimasta inferiore alle aspettative in vista della festività di Pasqua. I consumi lenti nei mercati dei derivati per via del potere d’acquisto in calo ha messo in difficoltà la domanda di resina. Mentre la produzione regionale è aumentata in una certa misura per via dell’assenza di importazioni, alcuni player hanno iniziato a ricevere i loro carichi di importazione in ritardo.

L’outlook di aprile è per lo più stabile a meno che la domanda non mostri segni di ripresa per via dei preparativi stagionali. I mercati del PET hanno anche visto un supporto limitato da parte dei mercati delle materie prime poiché la chiusura del PX di marzo ha indicato un aumento marginale di €5/ton rispetto a febbraio, che potrebbe continuare anche ad aprile.

Sostituzione prevarrà per via dell’outlook rialzista di aprile per R-PET

La domanda delle scaglie è stata sicuramente supportata dal forte interesse all’acquisto da parte dei trasformatori e dei riciclatori che usano le scaglie per produrre granuli di R-PET. Inoltre, gli obiettivi di contenuto riciclato proposti dalla Commissione Europea hanno spinto un maggior numero di trasformatori a usare l’R-PET negli ultimi due mesi prima che i prezzi elevati limitassero l’interesse all’acquisto a marzo.

I trasformatori di preforme probabilmente continueranno ad acquistare scaglie di R-PET. Il contenuto riciclato obbligatorio per tutte le bottiglia di bevande in PET è del 25% entro il 2025 e del 30% entro il 2030.

Tuttavia, la domanda nel settore della termoformatura dovrebbe rallentare ulteriormente il mese prossimo per via delle aspettative rialziste.

I tassi di raccolta in calo hanno mantenuto i prezzi delle balle di bottiglia post-consumo sotto una pressione rialzista, che si tradurrà in minori volumi di R-PET e prezzi in rialzo. I player sono preoccupati circa gli incessanti aumenti, che potrebbero spingere i prezzi a nuovi massimi con nel 2022.

Facendo eco a queste preoccupazioni, un trasformatore ha detto, “L’outlook dell’offerta è limitato per l’R-PET viste le insufficienti capacità di raccolta e di smistamento in Europa, mentre la domanda sarà guidata dalla regolamentazione sui rifiuti di imballaggio”.

Prova Gratuita
Login