Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Cina, PMI manifatturiero stabile a maggio

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 02/06/2016 (09:56)
Secondo i dati forniti dall’Ufficio di statistica nazionale della Cina (NBS), l’indice dei manager degli acquisti (PMI) per il settore manifatturiero della Cina è rimasto stabile a 50.1 a maggio, mentre è rimasto sopra la soglia di 50 punti, indicando una leggera espansione per il terzo mese consecutivo. Qualsiasi lettura al di sotto di 50 indica una contrazione, mentre ogni lettura al di sopra di 50 indica espansione. Il PMI di maggio del paese ha inoltre battuto le stime degli economisti, che si aspettavano una lettura di 49.9 punti in un sondaggio del Wall Street Journal.

I dati mostrano che l’indice dei nuovi ordini è sceso ad una lettura di 50.7 a maggio, mentre le esportazioni hanno seguito un trend stabile a 50.0 punti, mentre l’indice di produzione è leggermente salito a una lettura di 52.3 punti da 52.2 nel mese precedente.

Intanto, un altro PMI compilato da Caixin è sceso a una lettura di 49.2 a maggio da 49.4 ad aprile, indicando una contrazione per il quindicesimo mese consecutivo.

Alcuni economisti hanno commentato che una stabilizzazione dell’economia della Cina potrebbe permettere al governo del paese di adottare misure più aggressive, come tagliare le capacità in eccesso. Il governo della Cina mira a ridurre le capacità nei settori di acciaio e carbone di circa il 10% nei prossimi anni.
Prova Gratuita
Login