Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Cina: PS, ABS in rialzo per aumento stirene

  • 24/08/2016 (11:27)
L’aumento dello stirene la scorsa settimana ha supportato diversi produttori dell’Asia nell’adottare un atteggiamento rialzista sulle offerte di PS e ABS in Cina. I produttori hanno infatti aumentato i prezzi, sebbene ammettano che questi incrementi non sono dovuti dalla domanda.

Secondo il Price Index di ChemOrbis, i prezzi di importazione sono saliti di circa $20/ton per il GPPS e di $10/ton per l’HIPS, mentre quelli dell’ABS hanno registrato un aumento più forte pari a $30/ton. Questi rialzi sono emersi dopo che entrambi i prodotti hanno seguito un trend ribassista per cinque settimane.

Un produttore di Taiwan ha affermato “Considerando l’aumento dello stirene, abbiano rivisto le nostre offerte per il PS in rialzo. La domanda resta stabile, con diversi player che stanno acquistando solo secondo necessità”. Una fonte della società ha riportato che l’unità di stirene di Formosa verrà fermata a settembre, e che questo potrebbe continuare a supportare il mercato, sebbene potrebbero decidere di rifornire le scorte in vista del fermo impianto.

Un altro produttore di Taiwan ha rialzato le offerte di PS e ABS in Cina, citando i costi più alti dello stirene. Il produttore ha affermato “Dobbiamo però ammettere che questi aumenti non sono dovuti a un miglioramento della domanda. La risposta del mercato non è stata finora buona, sebbene ci aspettiamo un trend da stabile a in rialzo nel breve termine, considerato il supporto dalle materie prime”.

Un produttore della Corea che ha rialzato le sue offerte di $20/ton la scorsa settimana e le ha mantenute stabili ha affermato “Ci sono stati e ci saranno diversi fermi impianto di stirene ad agosto e settembre, per cui l’outlook nel mercato dell’ABS resta in rialzo. Tuttavia, i trader e i trasformatori sono cauti nel rifornire le scorte, dato che i prezzi dell’ABS hanno toccato una soglia critica in Cina. E’ stato chiuso un numero ridotto di trattative”.
Prova Gratuita