Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Cina, Russia faranno crescere capacità di PP entro il 2018

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 29/07/2014 (15:14)
Nei prossimi cinque anni Cina e Russia saranno i principali contributori dell’aumento delle capacità di PP, costituendo il 45% delle nuove capacità a livello globale nei prossimi cinque anni, secondo una relazione di GlobalData, una società di consulenza e ricerca.

Secondo il comunicato stampa della società, la domanda ha spinto a un aumento delle capacità in Cina, obbligando il paese a produrre più PP. Un portavoce della società ha detto "La Cina guiderà le nuove capacità di polipropilene nei prossimi cinque anni, poiché il suo obiettivo di raggiungere l’autosufficienza porterà a un aumento di 7.48 milioni ton/anno di capacità, di cui il 97.6% deriverà da nuovi impianti e il resto dall’espansione delle strutture già esistenti".

GlobalData stima che il paese vedrà un aumento di capacità in Asia e nel resto del mondo rispettivamente del 62.4% e del 35.5% entro il 2018.

Per quanto riguarda la Russia, il paese sembra essere il secondo maggiore contributore della crescita di nuove capacità, grazie alla diversificazione del settore petrolchimico. La maggior parte degli investimenti è stata incanalata nel settore dei polimeri in sacchi, compresi PE e PP. Il portavoce della società ha detto "Fino al 2012 la capacità di PP della Russia è stata di soli 0.65 milioni ton/anno, ma è aumentata a 1.33 milioni ton/anno nel 2013 e dovrebbe raggiungere circa 3.48 milioni ton/anno entro il 2018, con le nuove capacità derivanti da nuovi impianti".

I terzi e quarti maggiori contributori saranno Venezuela e India, poiché entrambi i paesi stanno investendo nel settore del PP per provvedere al mercato domestico e per sostituire le importazioni.

La relazione di GlobalData afferma che il totale della capacità di PP è cresciuto a un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 5.2% dal 2003 per raggiungere 65 milioni ton/anno nel 2013. Entro il 2018 dovrebbe crescere, secondo le stime, a 86 milioni ton/anno, con un leggero rialzo del 5.8%.
Prova Gratuita
Login