Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Cina attuerà restrizioni più rigide per la protezione dell'ambiente

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 07/11/2017 (17:52)
Secondo fonti dei media, il governo cinese si sta preparando a imporre tasse più rigide alle aziende, allo scopo di soddisfare completamente gli standard previsti per la protezione dell’ambiente.

Dopo il Congresso del Partito Comunista cinese, tenutosi il mese scorso, diversi player del settore avevano anticipato che sarebbero state attuate nuove restrizioni in termini di tutela dell’ambiente, in linea con la battaglia intrapresa dal governo contro le aziende più inquinanti.

La Cina sta infatti mettendo in atto un nuovo sistema di tassazione che entrerà in vigore all’inizio del prossimo anno. Il nuovo sistema prevede nuove tasse per la protezione dell’ambiente su scala nazionale, allo scopo di migliorare la qualità di aria, suolo e acqua.

Il sistema attuale in Cina tassa le aziende inquinanti su scala locale, tuttavia è risultato insoddisfacente. Il nuovo sistema invece imporrà il pagamento di una tassa tra 1.2 yuan (18 centesimi) e 12 yuan per ogni 0.95 kg di agente inquinante prodotto.

Il governo richiede ora ai player del settore di adattarsi ai nuovi standard per evitare la tassazione e aiutare il governo nella battaglia contro l’inquinamento.

Tra luglio e settembre sono stati chiusi dalle autorità circa 70,000 impianti chimici e non in Cina, secondo quanto riportato dai media.
Prova Gratuita
Login