Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Cina, import di PVC a maggio ai massimi da agosto 2012

di Merve Sezgün - msezgun@chemorbis.com
  • 30/06/2020 (18:09)
Le importazioni di PVC della Cina a maggio sono aumentate del 130% dal mese precedente, per essere riportate a 92,252 ton, i volumi più alti da agosto 2012, come mostrano i dati dello Stats Wizard di ChemOrbis.

Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, le importazioni di PVC nel paese sono aumentate del 51%.



Cosa ha fatto crescere la domanda in Cina?

Dopo la fine dei lockdown di aprile, la domanda di PVC in Cina ha iniziato a migliorare. Vista la crescente domanda, i buyer hanno cercato più importazioni per approfittare dei prezzi bassi a livello internazionale.

A fine aprile, i prezzi di PVC su base CFR Cina sono scesi ai minimi da fine 2008. Molti carichi acquistati a questi livelli sono arrivati nei porti cinesi a maggio.

All’epoca, una fonte di un produttore domestico aveva osservato “I produttori cinesi non sono in grado di competere con i prezzi internazionali, quindi non esportano. La Cina aumenterà le importazioni perché i prezzi domestici sono troppo alti al momento”.

Taiwan fa da padrone, USA non rientra nei primi 3

Secondo i dati statistici, Taiwan è stato il maggiore importatore di PVC con quasi 25,000 tons a maggio. Rispetto ad aprile, il dato è aumentato circa del 50%.

Il maggiore esportatore è stato seguito dalla Corea del Sud con quasi 20,000 tons, dall’Indonesia (10,470 tons) e dal Giappone (10,277 tons).

Gli USA, il maggiore fornitore di PVC della Cina nel 2019, non sono rientrati nei primi 3 a maggio. Le importazioni complessive di PVC dagli USA sono diminuite del 54% rispetto ad aprile e del 78% rispetto a maggio 2019 per essere riportate a 5,231 tons.
Prova Gratuita
Login