Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Cina, smog continuo causa problemi di trasporto

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 05/01/2017 (13:02)
Secondo news dei media, il forte smog continua ad inquinare l’aria in Cina in seguito al primo avvertimento di allerta per l’inquinamento dell’aria che era stato emesso a metà dicembre 2016 e ora ha coperto un terzo delle città cinesi.

I player che operano nei mercati petrolchimici hanno riportato che lo smog sta causando dei problemi ai trasporti. Un trader ha dichiarato, “Il tempo nebbioso ha causato dei ritardi nei trasporti e i player nella parte sud del paese stanno ricevendo meno carichi provenienti dalla parte nord. Tuttavia, questi ritardi hanno un impatto minore sul mercato il quale è già stagnante tra la domanda debole e l’arrivo delle festività per il Capodanno Cinese”.

Il Ministro della Protezione Ambientale ha riportato che in 186 città in Cina, l’inquinamento è stato al medio o alto livello lo scorso martedì. 25 città hanno emanato un’allerta per la salute fino adesso, hanno rivelato i media, oltre ai molti voli che sono stati cancellati a causa delle condizioni pericolose dell’aria.

A metà dicembre, il governo municipale di Pechino aveva ordinato a 1.200 fabbriche di chiudere o frenare la propria produzione. È stato anche detto che più di 700 impianti nella città, i quali probabilmente inquinavano l’aria, sono stati chiusi e ad altri 500 è stato chiesto di frenare la produzione per una parte di impianto per ridurre il forte inquinamento dell’aria. Beijing Jingmei Chemical Industry Co. e China Petroleum & Chemical Corp sono state tra le fabbriche che hanno diminuito la loro produzione.

Gli ufficiali hanno detto martedì che la situazione attuale potrebbe rimanere fino al 7 gennaio, 20 città hanno esteso l’allerta arancione, indicando il secondo livello più elevato.
Prova Gratuita
Login