Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Conferenza sui Petrolchimici di ChemOrbis in Europa: L’Iran diventerà il principale produttore di petrolchimici del Medio Oriente entro il 2025

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 26/11/2015 (15:05)
Durante la sua presentazione alla Conferenza sui Petrolchimici di ChemOrbis in Europa che si sta svolgendo presso l’Hotel Hilton di Amsterdam (Paesi Bassi), Kambiz Mirkarimi, Manager Commerciale e Direttore Esecutivo di Jam Polypropylene Company, ha affermato che il settore petrolchimico dell’Iran è avvantaggiato nella produzione di etano, propano, olefine e metanolo, in quanto il paese ha ampie riserve di gas e di petrolio.

Mirkarim ha inoltre riportato che l’Iran mira ad accrescere la sua attività di trading nel periodo successivo alla revoca delle sanzioni, attraverso nuove capacità produttive. Mirkarim ha affermato che l’Iran diventerà il principale produttore di petrolchimici del Medio Oriente entro il 2025, con l’avvio di 180 milioni di ton/anno di nuove capacità. Il paese ha infatti un facile accesso ai feedstock e dispone delle più ampie riserve di gas al mondo, mentre è quarto per quanto riguarda di quelle di petrolio. Entro il 2025, l’Iran mira ad avere una capacità di etilene a base etano di 60 milioni ton/anno.

Mirkarim ha aggiunto che l’Iran ha intenzione di aumentare la sua quota tra le capacità globali di PE entro il 2017, dopo l’avvio di nuove capacità per un totale di circa 4 milioni di tonnellate all’anno. Per il PP, il paese dovrebbe lanciare 750,000 ton/anno di nuove capacità entro il 2017.
Prova Gratuita
Login