Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Continua il trend ribassista nei mercati di PP e PE in Turchia per l’inizio del Ramadan

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 16/04/2021 (10:57)
I mercati delle poliolefine della Turchia sono in calo dallo scorso mese, facendo diminuire i prezzi delle resine dai massimi toccati a marzo. La calma della domanda è diventata più evidente questa settimana per l’inizio del mese di Ramadan, iniziato il 13 aprile.

Aumento dell’offerta coincide con calo della domanda

Molti buyer hanno deciso di restare fuori dal mercato ad aprile dopo aver pagato prezzi alle stelle a febbraio e inizio marzo, quando i mercati erano influenzati dall’offerta estremamente corta.

La crescente resistenza verso gli aumenti forti ha esercitato pressione sui venditori, causando un aggiustamento dei livelli di prezzo a partire dalla seconda metà di marzo. I carichi di PP e PE assicurati in precedenza hanno dato sollievo dal lato dell’offerta. La domanda in graduale diminuzione ha fatto crescere la disponibilità nel mercato con l’inizio di aprile.

La combinazione tra Ramadan, offerta in pronta consegna buona e rallentamento della domanda per alcune applicazioni ha spinto i i prezzi di PP e PE in ulteriore calo questa settimana. I venditori hanno lamentato “I mercati si sono quasi fermati nelle ultime due settimane. I buyer evitano di impegnarsi con nuovi carichi nonostante le recenti diminuzioni. Le attese di cali per maggio contribuiscono a far sì che il trading sia limitato alle necessità”.

Prezzi PPH scendono sotto nuove soglie

Anche le offerte di PP omo di importazione sono in calo questa settimana e il PP rafia è già sceso sotto la soglia dei $1800/ton CIF Turchia per le origini saudite e russe. Tuttavia, i player hanno evidenziato che il recente giro di cali non ha ravvivato di molto le attività e le trattative sono rimaste decisamente scarse.

I player concordano inoltre sul fatto che la discrepanza tra idee di acquisto e di vendita si è ampliata. I trader hanno osservato “Non abbiamo controfferte dai nostri clienti. C’è un ampio gap tra le offerte prevalenti e le idee di acquisto, anche dopo gli ultimi cali. Anche se i venditori offrissero diminuzioni di $100-200/ton, i buyer farebbero resistenza”.

Il mercato nazionalizzato del PP rafia è diminuito di oltre $450/ton (17%) in tutto da inizio marzo, mentre era aumentato di quasi $1000/ton durante il forte trend rialzista di febbraio.

Scendendo sotto i $2200/ton sui minimi, il range di prezzo complessivo è in calo di $20-50/ton sulla settimana a $2150-2240/ton ex-warehouse Turchia, IVA inclusa. Il livello esclude i prezzi più competitivi del PP rafia dal Turkmenistan a $2100-2120/ton. Anche i prezzi di PP iniezione sono scesi sotto i $2250/ton in alcuni casi.

Local Prices – Turkey – PP raffia – LDPE – LLDPE – HDPE

Prezzi locali PE frenano domanda per l’import

Come si può vedere dal grafico creato con il Price Wizard di ChemOrbis, le medie settimanali dei mercati locali di LDPE, LLDPE e HDPE sono diminuite rispettivamente del 9.6% ($260/ton), 12% ($285/ton) e 11% ($220/ton) rispetto ai massimi degli ultimi anni raggiunti a marzo.

I trader hanno affermato “I buyer stanno decidendo di acquistare le loro necessità limitata dal mercato in pronta consegna, dove i prezzi sono in calo. Nessuno è disposto a rischiare con carichi di lunga distanza perché i prezzi potrebbero diminuire ancora nel secondo semestre”.

I prezzi di PE di importazione dal Medio Oriente sono emersi con notevoli aumenti all’inizio di aprile, prima che i produttori regionali facessero un passo indietro dai target iniziali a causa dello scarso interesse all’acquisto.

Trasformatori: Domanda relativamente in calo

La causa principale del rallentamento delle attività è l’impossibilità dei buyer di passare i costi in salita della resina e dei trasporti sui clienti finali. I trasformatori hanno riportato che il business di prodotti finiti è stato ostacolato ulteriormente dall’inizio del Ramadan. Un produttore di packaging ha affermato “Non c’è stato un picco della domanda prima del Ramadan, mentre il lockdown parziale potrebbe limitare ulteriormente il trading nei prossimi giorni”.

I trasformatori di tessili e tappeti nella regione meridionale della Turchia hanno affermato “Le nostre esportazioni sono diminuite a causa dei prezzi dei prodotti in rialzo, mentre gli ordini dall’Europa sono diminuiti. Stiamo inoltre monitorando le tariffe proposte dagli USA con un aumento del 25% per alcuni gradi importati dalla Turchia, compresi tappeti e materiali tessili”.
Prova Gratuita
Login