Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:

Controfferte spingono in ribasso PP, PE import prima di Eid al-Fitr in Turchia

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 05/04/2024 (09:58)
I prezzi delle poliolefine sono diminuiti questa settimana poiché i fornitori hanno annunciato le loro nuove offerte di aprile e hanno ricevuto controfferte in calo da parte dei loro clienti regolari. Il PP rafia del Medio Oriente ha toccato un nuovo minimo nelle trattative, mentre l’LLDPE e l’HDPE film sono stati scambiati in calo, cedendo alla domanda limitata in vista della festività di nove giorni. I prezzi del petrolio in aumento hanno avuto un impatto minimo o nullo sul sentimento poiché i problemi della domanda hanno avuto un ruolo centrale.

Obiettivi di rollover falliscono nonostante costi favorevoli

Alla fine della scorsa settimana, alcuni fornitori regolari hanno segnalato che avrebbero sondato il mercato con prezzi stabili visti i costi elevati. Tuttavia, la resistenza crescente dei consumatori ha spinto i venditori a riduttore i loro obiettivi iniziali e alcune trattative sono state riportate con cali mensili, per non parlare dell’impatto dei costi di spedizione relativamente in calo.

Prezzi PPH toccano minimo di quasi 3 mesi

Infatti, le idee di vendita in calo hanno spinto i prezzi del PP rafia del Medio Oriente a $1100/ton su base CIF, soggetto a dazio doganale del 6.5% ai minimi del range, mentre il PP fibra è diminuito a $1150/ton con gli stessi termini. Tuttavia, i lunghi tempi di spedizione dalla regione hanno mantenuto i volumi di acquisto legati alle necessità di base. Ad aumentare la pressione ci sono stati i problemi di liquidità che sono continuati dopo le elezioni locali di domenica scorsa.

Secondo i dati medi settimanali di ChemOrbis, i prezzi del PP rafia dell’Arabia Saudita hanno toccato i loro livelli minimi dalla prima metà di gennaio. La domanda letargica nei settori dei derivati insieme alla pausa festiva hanno prevalso sui costi in rialzo e sulla disponibilità in pronta consegna limitata.

Pressione dell’offerta ancora intatta per HDPE film

La maggior parte dei produttori del Medio Oriente ha approcciato il mercato con offerte di aprile in calo, tenendo a mente che aprile è un mese corto in termini di giorni lavorativi per via della festività dell’Eid al-Fitr. Una fonte di un venditore regionale di PE ha affermato, “È meglio completare le nostre attività mensili fino a questo venerdì prima che i player lascino le loro scrivanie per la lunga pausa”.

Sebbene un produttore dell’Arabia Saudita abbia inizialmente cercato rollover rispetto agli ultimi livelli di marzo, la debole propensione dei buyer ha spinto il produttore a fare un passo indietro. In generale, le trattative di LLDPE C4 film e di HDPE si sono attestate in calo a circa $1080-1090/ton su base CIF in risposta alle serie controfferte.

“L’ampia offerta iraniana ha spinto l’HDPE film a nuovi minimi questa settimana. Il mercato nazionalizzato è sceso al di sotto della soglia dei $1400/ton IVA incl., mentre le offerte di importazione hanno toccato i $1060/ton su base CIF sul minimo del range”, secondo quanto riferito da diversi distributori.

Premio della Turchia rispetto alla Cina si restringe a inizio aprile

Al momento della pubblicazione, i dati di ChemOrbis hanno suggerito che il premio dei prezzi del PP rafia su base CIF Turchia dell’Arabia Saudita rispetto alla Cina è diminuito a circa $200/ton questa settimana rispetto ai quasi $300/ton di metà febbraio. Il premio dell’LDPE è diminuito dai $125/ton ai $115/ton. Il divario per l’LLDPE è diminuito a $135/ton dai $180/ton mentre il premio dell’HDPE si è ristretto a $115/ton dai $170/ton.

Nel frattempo, i recenti cali sono stati principalmente guidati dalla mancanza di una domanda sana, con diversi trasformatori che chiuderanno le loro fabbriche per le festività della prossima settimana. Con i future del petrolio Brent in aumento più vicini alla soglia dei $90/bbl per l’outlook dell’offerta limitata e i margini dei venditori che si riducono, i tagli dei prezzi potrebbero essere limitati a entità modeste. Questo in particolare se l’attività migliora dopo la pausa dell’Eid al-Fitr.
Prova Gratuita
Login