Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Costi in calo oscurano outlook PP, PE di dicembre in Europa

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 22/11/2019 (18:17)
In Europa, i prezzi spot dell’etilene e del propilene, che hanno seguito un trend in calo nel mese di novembre, hanno spianato la strada ad aspettative ribassiste per i contratti dei monomeri di dicembre. Questo, nonostante il leggero rialzo dei costi della nafta poiché l’ampia offerta dei monomeri ha attenuato la pressione rialzista.

Secondo la media settimanale dei dati del Price Wizard di ChemOrbis, i prezzi spot dell’etilene sono sui minimi da un anno mentre i cali del propilene hanno spinto i prezzi a quasi i minimi in 3 anni.

D’altra parte, la nafta spot ha indicato un aumento modesto di $15/ton rispetto a fine ottobre su base media settimanale, secondo i dati.

Un player principale ha detto, “Ci aspettiamo di vedere cali di €20/ton sia sull’etilene che sul propilene a dicembre”.

Questo insieme alle scorte elevate sia per il PP che per il PE hanno aggiunto pressione sui venditori. L’attività di destoccaggio in vista della fine dell’anno dovrebbe prevalere poiché i player europei saranno per lo più assenti dal mercato nelle ultime due settimane dell’anno per le ferie.

“Questo mostra che un altro calo è dietro l’angolo. L’outlook di dicembre è ribassista e crediamo che i prezzi di PP possano restare in calo fino a marzo 2020”, ha detto un distributore.

Inoltre, le nuove capacità di PP in Cina tengono l’outlook a lungo termine sotto pressione. Secondo le fonti, le previsioni per il PP dovrebbero restare deboli anche per il primo trimestre del 2020 per via dell’aumento delle importazioni poiché la Cina si sta preparando per l’autosufficienza. Il mercato del PP al momento è più bilanciato a causa della mancanza di offerte competitive di importazione, come nel caso del PE.

Per quanto riguarda il PE, le importazioni crescenti dagli Stati Uniti hanno portato i venditori regionali a prendere una decisione tra i margini e le quote di mercato. La pressione ribassista dalle offerte aggressive USA non dovrebbe diminuire nel breve periodo, mentre i cali previsti potrebbero essere limitati a causa dei margini dei produttori ridotti.
Prova Gratuita
Login