Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Crescita importazioni polimeri in Turchia perde forza nel 2018

di Esra Ersöz - eersoz@chemorbis.com
  • 06/02/2019 (11:53)
Le importazioni totali di polimeri in Turchia sono calate del 6.5% nel 2018 rispetto al record dell’anno precedente. Questo calo era ampiamente previsto data la rapida svalutazione della lira contro il dollaro USA, in particolare nella seconda parte dell’anno.

Aumento cambio dollaro USA/lira influisce sulle importazioni, anche se in misura limitata

Come si vede dal grafico sottostante creato attraverso lo Stats Wizard di ChemOrbis, le importazioni totali di polimeri in Turchia sono cresciute stabilmente dal 2001, fatta eccezione per i leggeri cali nel 2008 e 2014. Sebbene questa crescita abbia perso spinta dopo il 2012, è stato raggiunto un record nel 2017 con oltre 5 milioni di tonnellate di importazioni.

Il rafforzamento del dollaro USA contro la lira turca, ha avuto un effetto sui volumi delle importazioni nel 2018; tuttavia, il 6.5% non è considerato un forte calo in quanto le statistiche mostrano che il 2018 è stato il secondo anno più forte per le importazioni.



I 5 maggiori fornitori restano invariati nel 2018

I cinque principali fornitori di polimeri in Turchia sono rimasti gli stessi dell’anno precedente con l’Arabia Saudita che si posiziona al primo posto, seguita da Corea del Sud, Iran, Egitto e Belgio. Come risultato del calo delle importazioni totali nel 2018, molti esportatori hanno perso quote di mercato in Turchia ad eccezione dell’Arabia Saudita.

Importazioni dall’Iran calano di oltre il 50% in agosto-dicembre

Le esportazioni totali di polimeri della Corea del Sud e dell’Egitto in Turchia sono calate di circa il 5-6% sull’anno mentre le importazioni dal Belgio erano diminuite del 4%. Il calo più forte è stato visto in Iran con oltre il 20% di calo annuale. Le importazioni dall’Iran sono calate visibilmente in particolare dopo agosto, quando sono entrate in vigore le sanzioni. Le importazioni totali dall’Iran tra agosto e dicembre 2018 indicano un forte calo di oltre il 50% in Turchia rispetto allo stesso periodo del 2017, secondo le statistiche d’importazione di ChemOrbis.

Le importazioni di polimeri dall’Arabia Saudita raggiungono oltre 1 milione di tonnellate

Tra i cinque fornitori principali, l’Arabia Saudita è stato l’unico paese che ha aumentato i volumi delle esportazioni in Turchia nel 2018. Le importazioni dall’Arabia Saudita sono cresciute di oltre il 6% su base annuale toccando la soglia di 1 milione di tonnellate.

Importazioni PP registrano un calo marginale

Le importazioni di PP omo hanno rappresentato la quota maggiore tra tutti i polimeri. Dopo aver raggiunto il record nel 2017, le importazioni di PP omo in Turchia erano in lieve calo del 3% nel 2018. Tuttavia, le importazioni di PP omo si posizionano ancora oltre 1.5 milioni di tonnellate e il 2018 è stato il secondo anno con le maggiori importazioni dal 2001. Similmente, le importazioni di PP copo erano in calo solo del 3% dall’anno precedente.

Importazioni PP omo in calo da Iran, Egitto; in aumento da Arabia Saudita e India

L’Arabia Saudita ha esportato l’11% in più di PP omo in Turchia durante il 2018 su base annuale, posizionandosi come fornitore principale. Intanto, le importazioni dall’Iran sono calate del 33% sull’anno. Nonostante l’Egitto sia rimasto il secondo fornitore principale, ha esportato circa il 10% in meno rispetto all’anno precedente. L’India invece ha aumentato le esportazioni di PP omo in Turchia di oltre il 16% sull’anno portandosi alla quarta posizione.

Importazioni HDPE segnano i volumi minori dal 2011

Nel mercato del PE, il calo più significativo è stato visto nel mercato dell’HDPE. Le statistiche d’importazione di ChemOrbis mostrano un calo annuale del 12%, la prima volta che le importazioni calano sotto la soglia di 600,000 tonnellate dal 2011 per questo prodotto. Il calo è avvenuto prima della messa in atto della tassa obbligatoria sui sacchetti di plastica a inizio 2019, che ha pesato fortemente sulla domanda di HDPE film a gennaio.

L’Arabia Saudita e la Corea del Sud hanno subìto l’impatto maggiore in quanto le importazioni da questi due paesi sono calate rispettivamente del 12% e del 27% sull’anno. L’Iran è rimasto il fornitore principale con un calo leggero di circa il 2% sull’anno.

Import LDPE dall’Azerbaijan crolla del 20%

Le statistiche mostrano inoltre un leggero calo del 3% per l’import di LDPE. Arabia Saudita e Belgio hanno aumentato le loro esportazioni verso la Turchia del 20% sull’anno, attestandosi ai primi due posti, mentre l’Azerbaijan ha esportato il 20% in meno nel 2018 rispetto al 2017, classificandosi al terzo posto.

Player: Statistiche per import LDPE problematiche

I player in Turchia hanno riportato un problema sull’accuratezza delle statistiche di importazione dell’LLDPE ottenute da TurkStat. Questo a causa delle complicazioni a seguito delle tariffe su LLDPE, LLDPE metallocene e MDPE. Di conseguenza, è stato preso in considerazione il totale dei volumi importati di LLDPE e mLLDPE, implicando un volume di importazione simile all’anno precedente.

Turchia vede forte afflusso di carichi di LLDPE dagli USA

Come risultato delle nuove capacità attive negli USA e dell’export aggressivo fatto durante il 2018, in particolare nell’ultimo trimestre, le importazioni complessive di LLDPE per questa origine sono aumentate notevolmente a 81,000 ton in Turchia, risultando nove volte più alte del 2017.

Import PVC complessivo ai minimi degli ultimi nove anni

Le Statistiche di importazione di ChemOrbis indicano una flessione del 15% delle importazioni complessive di S-PVC, il dato più basso dal 2009. Le importazioni sono diminuite soprattutto nella seconda metà dell’anno, pesando sulla svalutazione della lira. Si è verificato invece un incremento del 10% dell’import di PVC nella prima parte dell’anno rispetto all’anno precedente.

Import PVC dagli USA crollano per dazi extra

A differenza dell’LLDPE, il PVC ha risentito delle relazioni USA-Turchia durante il 2018. L’import dagli USA è crollato di quasi il 50% rispetto all’anno precedente come parte delle misure intraprese dalla Turchia contro gli USA a partire dal maggio 2018.

La Turchia ha ripreso l’applicazione dei certificati per le importazioni dagli USA a inizio settembre, dopo le restrizioni applicate a maggio. Tuttavia, l’interesse è rimasto piuttosto basso a causa della difficoltà nell’ottenere lettere di garanzia con il 6.5% di dazio doganale, il 50% di dazio aggiuntivo e il 18.81% di antidumping. Intanto, tra settembre e ottobre non sono state riportate importazioni di PVC dagli USA, mentre un numero di volumi limitati è stato riportato tra novembre e dicembre.

Import PS, ABS e EPS hanno visto notevoli flessioni

Le importazioni complessive di PS sono diminuite del 22% anno su anno, secondo le Statistiche di importazione di ChemOrbis. L’import di PS dall’Iran è sceso del 20% sull’anno a causa delle indagini antidumping iniziate a maggio. Intanto, le vendite di un produttore domestico di PS dalla Yumurtalik Free Zone sono aumentate del 20% nel 2018 rispetto al 2017. L’import di ABS è diminuito del 14% e l’import di EPS dell’8% sull’anno.

Import PET bottiglia cresce nel 2018, più che triplicata la presenza della Cina

Escluse le vendite di un produttore domestico dall’Area europea di libero scambio, le importazioni di PET bottiglia mostrano un incremento del 6% anno su anno. Tuttavia, le vendite del produttore dall’area di libero scambio sono diminuite del 16% sull’anno.

La Cina è stato il primo paese per l’import di PET in Turchia nel 2018, con un incremento di oltre volte dal 2017, attestandosi in cima alla lista dei maggiori fornitori di importazioni. Dall’altra parte, l’India ha perso il 29% anno su anno.

Import PET tessile ai massimi di sempre

Le importazioni di PET tessile sono aumentate del 17%, toccando i massimi di sempre nel 2018, sulla base delle Statistiche di importazione di ChemOrbis. La Corea del Sud ha aumentato le sue importazioni in Turchia di oltre il 55% sull’anno per questo prodotto.

Per consultare i dati mensili/annuali/ complessivi dell’import

Visita la pagina Statistiche di importazione di ChemOrbis per prodotto e Statistiche di importazione di ChemOrbis per paese .

Per confrontare le statistiche delle varie regioni e prodotti e creare grafici personalizzati

Visita la pagina ChemOrbis Stats Wizard nella sezione Strumenti Analitici.
Prova Gratuita