Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Dazi indiani imminenti e festività offuscano outlook PVC asiatico

di Shibu Itty Kuttickal - sikuttickal@chemorbis.com
  • 06/09/2022 (10:25)
Le aspettative di dazi di salvaguardia sul PVC cinese in India e le prossime festività in Asia per il festival di metà autunno potrebbero spingere un importante produttore taiwanese a posticipare l’annuncio dei suoi prezzi di ottobre di una settimana o due. Per ora, i mercati di importazione sia in India che in altri mercati asiatici sono caratterizzati da una domanda persistentemente calma che fa prevedere ulteriori cali dei prezzi in futuro.

Operatori indiani si aspettano nuove riduzioni di prezzo, ma non questa settimana

I trader indiani si aspettano che il produttore taiwanese riduca i prezzi di $50-60/ton rispetto al suo prezzo di settembre a $1010/ton CIF India. "La maggior parte dei trader si aspetta che il prezzo di ottobre del produttore sia di $950-960/ton CIF India, anche se l’interesse è per lo più a $900/ton o inferiore", ha detto un commerciante in India. "Ma non ci aspettiamo che il produttore annunci i prezzi questa settimana poiché una chiara direzione del mercato è probabile solo dopo le festività di metà autunno", ha aggiunto.

Nel frattempo, la situazione è stata resa più incerta dall’aspettativa di un annuncio da parte del governo di introdurre dazi di salvaguardia sul PVC cinese. Il ministero del commercio indiano alla fine della scorsa settimana ha dichiarato che potrebbe avviare un’indagine contro l’importazione su larga scala di PVC a base acetilene di qualità inferiore dalla Cina. Ciò è avvenuto dopo che il ministero ha ricevuto una rappresentanza da due produttori nazionali che riportavano un aumento senza precedenti delle importazioni di PVC a base acetilene in India.

"Ci aspettiamo che gli operatori rinviino le decisioni di acquisto in quanto ci aspettiamo un annuncio in qualsiasi momento da parte del governo su un dazio di salvaguardia prima dell’effettiva imposizione di dazi antidumping sul PVC cinese", ha aggiunto un altro commerciante indiano. "Nessuno vuole essere gravato da una spedizione che potrebbe comportare dazi in seguito", ha aggiunto.

I produttori indiani hanno affermato che se l’aumento delle importazioni cinesi non fosse controllato, potrebbe portare ad un accumulo di scorte nei magazzini dei produttori. E per complicare la situazione, la settimana scorsa ha visto anche accuse di PVC cinese contenente agenti cancerogeni nocivi.

Prezzi in continuo calo

I prezzi delle importazioni sia in India che in Cina sono attualmente ai minimi da due anni, poiché i mercati sono stati influenzati dalla domanda persistentemente debole. I prezzi import di PVC K67 indiani da tutte le origini sono stati riportati in calo di $10-20/ton rispetto alla scorsa settimana a $920-1000/ton CIF, cash.

La parte bassa del range dei prezzi rifletteva la ripresa delle spedizioni cinesi di PVC a base etilene dopo una pausa di poco più di un mese. I trader hanno detto che la settimana in corso non ha finora visto offerte dalla Cina, anche se si è parlato di spedizioni statunitensi offerte al di sotto dei $900/ton.

In Cina, il range complessivo delle offerte di importazione di PVC K67 è stato riportato invariato rispetto alla scorsa settimana a $900-940/ton CIF Cina, cash. All’interno del range, le offerte per le origini del nord-est asiatico sono pari a $900-930/ton con gli stessi termini, mentre le offerte di origine statunitense sono state riportate stabili a $910-930/ton CIF. I prezzi statunitensi sono scesi la scorsa settimana di $20-30/ton a $770-780/ton FAS Houston. I trader sia in Cina che in India hanno riportato prezzi FAS stabili durante la settimana in corso.

I mercati potrebbero non vedere grandi variazioni prima delle festività

Anche gli operatori cinesi e del sud-est asiatico non si aspettano grandi cambiamenti dei prezzi in vista del festival di metà autunno alla fine di questa settimana e hanno preferito non commentare qualsiasi aspettativa per i prezzi di ottobre del produttore taiwanese.

"La domanda rimane debole, ma è improbabile che il mercato veda grandi variazioni di prezzo prima delle festività di metà autunno. Stiamo già vedendo che gli operatori di mercato prendono pause più lunghe delle festività stesse. Nessuno desidera impegnarsi a vendere o acquistare spedizioni in una situazione del genere", ha detto un importante operatore in Cina.

Il festival di metà autunno inizia il 10 settembre e dura da tre a quattro giorni in Cina, Malesia, Singapore, Indonesia e Filippine.
Prova Gratuita
Login