Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Domanda PP e PE in calo in Europa dopo la ricostituzione delle scorte dei buyer

  • 14/07/2017 (10:59)
I mercati europei delle poliolefine hanno registrato diminuzioni per il quarto mese consecutivo a luglio, attirando i buyer, che avevano mantenuto scorte limitate di PP e PE negli ultimi mesi.

Nei mercati spot, le trattative di luglio sono state concluse con diminuzioni di €20-30/ton su LDPE e LLDPE a seguito della chiusura in calo del monomero. Sull’HDPE invece sono state riportate riduzioni di prezzo più significative con i livelli in calo di €50-70/ton per HDPE film e di €30-50/ton per HDPE b/m e iniezione. Considerando queste diminuzioni, i prezzi del PE sono diminuiti al livello più basso degli ultimi due anni, secondo il Price Index di ChemOrbis. Intanto, i prezzi del PP hanno registrato ribassi di €40-70/ton, in alcuni casi superiori al calo del contratto del propilene.

Il nuovo giro di diminuzioni ha portato a un incremento dell’attività a inizio luglio, come era stato previsto nella Plastics News di ChemOrbis PP e PE europei al quarto mese di diminuzioni , sono vicini ai minimi? . Ora l’interesse all’acquisto nella regione sta calando dato l’avvicinarsi della pausa estiva in agosto.

Un trasformatore di PE nei Paesi Bassi ha riportato “Fermeremo la produzione per tre settimane in agosto. Ciononostante, abbiamo ordinato quantitativi maggiori di materiale rispetto alla nostra quota regolare per la buona domanda del nostro prodotto finito”. Un produttore di packaging in Italia ha commentato “La domanda è migliorata in quanto i buyer si stanno assicurando materiale prima delle vacanze estive”. Un buyer in Belgio ha pianificato di costituire stock questo mese, dati i prezzi bassi”.

Un distributore in Italia ha riportato “I trasformatori preferiscono acquistare materiale in pronta consegna anche se i prezzi non sono competitivi quanto i carichi con tempi di consegna più lunghi. Pensiamo che l’aumento della domanda sia correlata al fatto che i buyer si aspettano una frenata del trend ribassista dopo la pausa estiva”.

Un trader di PP in Germania ha riportato di aver ottenuto buoni risultati di vendita questo mese ma ha aggiunto che la domanda ora si sta raffreddando. Il fornitore pensa che il mercato potrebbe stabilizzarsi o aumentare leggermente il prossimo mese, a seconda del trend di petrolio e nafta. Secondo un trader francese, l’attività sarà molto scarsa ad agosto poiché la maggior parte delle aziende sospenderà la produzione per 2-3 settimane il prossimo mese”.

I trasformatori riportano pareri discordanti riguardo l’outlook di agosto in quanto alcuni di loro si aspettando una stabilità o tentativi di aumento dopo il lungo trend ribassista nei mercati di PP e PE. I produttori regionali potrebbero tentare di recuperare i margini. Altri, tuttavia, puntano al rallentamento dell’attività data la lunga pausa estiva e la mancanza di problem legati all’offerta. Questi player fanno notare che i mercati delle materie prime non stanno supportando aspettative rialziste.
Prova Gratuita