Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Domanda PVC al di sotto delle aspettative nonostante l’alta stagione in Europa

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 20/05/2022 (10:28)
Maggio è stato un mese di cali moderati nei mercati del PVC in Europa dopo la serie di rialzi più lunga di sempre. Una diminuzione nelle attività di acquisto è stata citata come il fattore chiave alla base del calo recente dato che diversi player hanno confermato che i consumi complessivi sono inferiori nonostante l’alta stagione.

Domanda non è stata in linea con le aspettative stagionali

I venditori avevano riposto le loro speranze in un aumento stagionale della domanda per alcuni settori a valle. Tuttavia, non solo l’inflazione dei costi delle utenze e dei prezzi della resina, ma anche il comportamento prudente dei consumatori a causa delle incertezze legate alla guerra hanno tenuto gli acquisti legati alle esigenze nel mese di maggio.

Secondo i player, i produttori di tubi rigidi e profili hanno registrato un leggero rallentamento delle attività. Le piccole imprese nel settore edile hanno optato per il rinvio o la cancellazione di nuovi progetti a causa dell’inflazione dei prezzi e della mancanza di altri componenti. Tuttavia, alcuni produttori di profili finestre erano ottimisti riguardo ai lavori di ristrutturazione in corso.

Nel frattempo, la ripresa dei lavori pubblici potrebbe essere ostacolata dalla natura volatile dei costi delle materie prime dato che questi progetti si basano su termini di pagamento differiti. I produttori di tubi hanno assistito a un rallentamento della domanda dopo avere rivisto in rialzo i prezzi di listino, come ha affermato un player.
Mentre il settore delle calzature è andato peggio del previsto, i player hanno segnalato una domanda irregolare nel settore dei cavi. Alcuni produttori di cavi nel settore edile hanno riferito di avere ordini regolari, ma quelli nel settore dell’automotive hanno continuato a registrare una domanda fiacca. I produttori di cavi potrebbero trasferire almeno in parte i costi sui loro clienti.

Un compoundatore e un produttore di tubi hanno registrato rispettivamente cali del 20% e del 30% nella domanda solo questo mese.

Trasformatori hanno materiale a magazzino a prezzi alti

I produttori erano ansiosi di ridurre le scorte di prodotti finiti, che erano state fatte a livelli inflazionati. Hanno acquistato meno materiale nuovo da produrre, mentre i loro consumatori continuano ad acquistare in base alle esigenze dato che è possibile vedere dei cali nei prezzi finali nel breve termine.

Un produttore di tubi ha commentato, “Possiamo ridurre i prezzi finali solo leggermente se il PVC scende a giugno, dato che i nostri materiali finiti sono stati prodotti a costi più elevati. La domanda per i tubi di irrigazione in PVC è inferiore rispetto al 2021 ma è in linea con il 2019”.

Domanda debole attenua impatto dell’offerta corta

Le restrizioni dell’offerta hanno mantenuto i cali di maggio moderati, inutile dirlo. Le forniture regionali sono corte a causa delle manutenzioni programmate e delle forze maggiori, mentre la mancanza di materiale non è riuscita a dare un impulso ai prezzi rispetto ai mesi precedenti. Uno dei principali player del mercato ha osservato, "Se non fosse per le condizioni di mercato ristrette, i prezzi sarebbero soggetti a una forte pressione".

Nonostante la produzione limitata di PVC e le scorte scarse dei produttori, i trasformatori potrebbero ottenere i loro volumi regolari o superiori da determinati fornitori. Un player ha dichiarato, “Il nostro fornitore può fornire più volumi nonostante la disponibilità limitata. Questo è il risultato di richieste a basso prezzo”.

Nel frattempo, i ritardi di consegna sono persistiti non solo dai mercati esteri, ma anche dai paesi senza sbocco sul mare a causa della mancanza di autotrasportatori. L’importazione di materiale in particolare dagli Stati Uniti è considerata rischiosa a causa dei ritardi di consegna.

Aspettative di giugno sono ribassiste

Quando le aspettative sull’etilene hanno iniziato a emergere in calo per giugno, i player del PVC sono rimasti inattivi. I player non si aspettano grandi cali nel PVC, citando la carenza di materiale e le dichiarazioni dei produttori riguardo alle allocazioni limitate. Nel frattempo, ci sono alcuni player che si aspettano piccole variazioni nel caso di un calo moderato dell’etilene a giugno.

Un player ha affermato, "Giugno rimanda a ulteriori ribassi ma di piccole dimensioni a meno che l’etilene non crolli". Le aspettative sull’etilene sono per ora di riduzioni di €20-30/ton, mentre la domanda sarà fondamentale nel determinare la decisione dei produttori di applicare riduzioni in linea con la metà del risultato dell’etilene o superiori.
Prova Gratuita
Login