Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Domanda PVC supporterà nuovi aumenti in Asia ad aprile?

  • 16/03/2017 (11:40)
I player sono in attesa delle nuove offerte di aprile da parte di un produttore di Taiwan, che ha posticipato gli annunci alla prossima settimana. Le attese indicano aumenti per il terzo mese consecutivo, soprattutto in India, anche se i player in Cina e Sudest Asiatico sono scettici sulla possibilità che nuovi aumenti vengano assorbiti, considerando i costi in calo delle materie prime, le scorte elevate a livello locale e la domanda insoddisfacente.

In India i player si aspettano che il produttore aumenti le offerte per aprile di $20-30/ton, indicando l’inizio dell’alta stagione. Il rinvio degli annunci del produttore di Taiwan è stato attribuito ai problemi di riscossione dei pagamenti in India. I buyer hanno riportato che la domanda non è così forte come nello stesso periodo dello scorso anno a causa delle limitazioni della liquidità, della spesa di governo debole e dei budget limitati di quest’anno.

Tuttavia i player nel Sudest Asiatico non sanno ancora se aspettarsi nuovi aumenti o meno. La domanda da parte dei buyer del Sudest Asiatico resta debole, mentre il trend in calo nei mercati di petrolio, nafta ed etilene ha conseguito maggiore importanza di recente nella definizione del trend del mercato. Un produttore regionale ha commentato "Abbiamo sentito che un produttore di Taiwan potrebbe assicurarsi prezzi più alti in India, ma potrebbe lasciare stabili i prezzi per il Sudest Asiatico".

Anche in Cina sono attese in rialzo le offerte di aprile del produttore di Taiwan, anche se i player stanno esprimendo preoccupazione sulla possibilità che i buyer accettino i prezzi in aumento. Un trader ha commentato "Non stiamo acquistando carichi di importazione perché i prezzi locali sono più competitivi. Anche se i mercati di PVC negli USA e in Europa stanno seguendo un trend rialzista, crediamo che il mercato del PVC di importazione in Cina non assorbirà più ulteriori aumenti".

Il premier cinese ha di recente ammesso che il target di crescita del PIL del paese per il 2017 del 6.5% non sarà facilmente raggiungibile, a causa dei rischi del settore finanziario e dell’incremento delle politiche protezioniste, dopo che nel 2016 il paese aveva registrato una crescita economica del 6.7%.
Prova Gratuita