Skip to content

Opzioni Filtro
Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
 

Dove verrà diretto il PE dal Medio Oriente ad agosto?

  • 25/07/2016 (11:51)
Nei mercati globali del PE, i player si stanno chiedendo dove verrà diretto il materiale dal Medio Oriente ad agosto, a causa della riduzione delle destinazioni di esportazione. I prezzi del PE stanno seguendo un trend da stabile a in calo a livello globale, considerate le preoccupazioni per la domanda in vista di agosto, oltre alla volatilità dei future del petrolio che gettano un’ombra sull’outlook nei mercati principali.

In Cina, a seguito delle forti perdite dei prezzi dei future, il trend rialzista nel mercato del PE si è arrestato nell’ultima settimana, ed è subentrato un trend da stabile a in calo, con le preoccupazioni riguardanti la domanda che sono diventate più importanti. I player hanno riportato che il sentimento si è indebolito nonostante le attese di un miglioramento della domanda in linea con l’inizio dell’alta stagione per il film agricolo.

Un player ha commentato “Crediamo che il trend attuale da stabile a in calo possa persistere in Cina nel breve termine, considerata la volatilità dei mercati dei future e del petrolio, oltre alle preoccupazioni per la domanda nei principali mercati globali. Inoltre, le origini extraregionali dal Brasile e dagli USA sono emerse a livelli competitivi in Cina questa settimana, in linea con l’avvio di nuove capacità in quelle regioni, in aggiunta alle deboli condizioni economiche in Sudamerica”.

I player nel Sudest Asiatico si aspettano di subire l’impatto delle recenti diminuzioni in Cina nel breve termine, sebbene il mercato sia stato in grado di continuare a seguire un trend da stabile a in rialzo questa settimana. I player hanno osservato la domanda buona in Indonesia dopo la festività dell’Eid potrebbe non continuare a supportare il mercato, dato che la domanda in altri mercati regionali resta debole.

Per quanto riguarda i mercati del PE dell’Europa, i player si stanno preparando alla pausa estiva, il che significa che la domanda dalla regione sarà scarsa per due-tre settimane ad agosto.

In Turchia, l’ottimismo post-Ramadan nel mercato del PE si è dissolto la scorsa settimana, dopo che i player hanno adottato un atteggiamento di attesa a seguito del fallito colpo di stato. Il mercato aveva già registrato piccole riduzioni prima delle tensioni politiche. Per il breve termine, i player del PE si aspettano che l’attività di trading sia ridotta, a causa dell’atmosfera incerta.

In Egitto è stato di recente realizzato uno dei più importanti progetti a livello nazionale, ovvero quello di produrre etilene e i suoi derivati attraverso ETHYDCO. Secondo una fonte dell’Egyptian Petrochemicals Holding Company (ECHEM), il secondo produttore di PE dell’Egitto, ovvero ETHYDCO, ha raggiunto la produzione commerciale presso l’impianto di LLDPE la scorsa settimana, sebbene il produttore debba ancora confermare la notizia al momento della pubblicazione. ETHYDCO ha una capacità di 460,000 ton/anno di etilene e di 400,000 ton/anno di PE. Il lancio del progetto porterà l’Egitto a diventare presto più autosufficiente nella produzione di PE.

Per quanto riguarda i mercati dell’Africa, la domanda ancora debole per la svalutazione delle valute locali continua ad ostacolare l’attività di trading nella regione, con i player che ad agosto si aspettano per lo più un trend da stabile a in calo per il PE.

Anche i mercati locali dei fornitori del Medio Oriente stanno seguendo un trend da stabile a in calo. Diversi buyer che operano nei mercati della regione hanno riportato che erano ottenibili degli sconti sulle trattative di luglio, a causa della domanda insoddisfacente.

Considerando questi fattori nei mercati globali del PE, i fornitori del Medio Oriente potrebbero avere difficoltà ad ottenere i prezzi desiderati ad agosto, a meno che non cerchino di supportare i mercati con inattese limitazioni dell’offerta.
Prova Gratuita