Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Egitto, attività non petrolifere in calo ad agosto

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 05/09/2016 (17:29)
Secondo quanto riportato dai media, l’attività economica in Egitto è diminuita per l’undicesimo mese consecutivo ad agosto. I dati riguardanti la produzione, i nuovi ordini e l’occupazione sono peggiorati e i prezzi di acquisto hanno registrato forti aumenti a causa della scarsità di valuta forte, secondo un sondaggio.

I dati da Emirates NBD mostrano che il PMI dell’Egitto per il settore privato non petrolifero è stato di 47 punti, in calo rispetto alla lettura di 48.9 punti a luglio e a quella di 50 che separa la crescita dalla contrazione.

Intanto, l’occupazione ha registrato il calo più forte da aprile 2011. L’agenzia di statistica ufficiale dell’Egitto CAPMAS ha affermato che il tasso di disoccupazione nel secondo trimestre è stato del 12.5%, con livelli critici per l’occupazione giovanile.

Il mese scorso, il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha raggiunto un accordo per un programma di prestiti da $12 come parte delle riforme per ridurre il deficit di bilancio dell’Egitto e bilanciare i mercati delle valute. I risultati del sondaggio indicano che la produzione ha registrato il calo più forte da aprile a causa della domanda debole, del rialzo dei prezzi e delle difficoltà nel trovare materie prime.

I manager hanno riportato un aumento record nei prezzi di acquisto, dato che la sterlina egiziana è stata svalutata rispetto all’USD. Gli economisti hanno commentato che i dati del sondaggio sottolineano il bisogno di passare a un sistema di cambio più flessibile per raggiungere un tasso di cambio più favorevole al mercato.
Prova Gratuita
Login