Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Egitto: crisi dollaro spinge ai massimi i prezzi locali e ostacola l’import

  • 08/08/2016 (12:15)
Secondo i dati dei Price Index di ChemOrbis, nel mercato locale egiziano i prezzi dei polimeri hanno registrato aumenti significativi nelle recenti settimane a causa del deprezzamento della valuta locale rispetto al dollaro nel mercato nero, con i venditori che cercano di preservare i loro margini trasferendo i maggiori costi di approvvigionamento sulle loro offerte.

Il paese ha avuto difficoltà causate da una mancanza severa di dollari che sta ostacolando le importazioni da oltre un anno. Verso metà marzo la banca centrale ha svalutato la moneta locale di circa il 14% e ha imposto restrizioni sui movimenti forex nel tentativo di togliere linfa al fiorente mercato nero. Tuttavia la valuta locale si è ulteriormente deprezzata nel mercato nero raggiungendo a luglio la massima ampiezza sul tasso ufficiale di cambio.

I dati dei Price Index di ChemOrbis mostrano come i prezzi locali di PP-omo raffia e ABS abbiano raggiunto nelle settimane recenti i loro massimi da agosto 2015 mentre i prezzi locali di PE, PS e PET siano ai loro massimi livelli addirittura dall’ultima parte del 2014, usando il tasso ufficiale per calcolare i prezzi.



Intanto anche le offerte di PVC locale hanno subito notevoli aumenti nelle recenti settimane raggiungendo il massimo degli ultimi tre anni. I prezzi su base settimanale sono cresciuti di circa EGP2200/ton ($250/ton) rispetto all’ultima settimana precedente la festività di Eid. Viene considerato il tasso di cambio ufficiale rispetto al dollaro per le conversioni dei prezzi.



Un trasformatore che opera nel paese ha commentato, “I venditori ora implementano forti variazioni sui loro prezzi su base giornaliera perché non sono sicuri sulla direzione che prenderà il mercato a causa dell’incertezza derivante dalle oscillazioni valutarie. Il recente aumento è stato basato dal deprezzamento della valuta ma manca di alcun supporto da parte della domanda. Per ora stiamo limitando i nostri acquisti ai soli ordini urgenti in quanto crediamo che i livelli di prezzo attuali siano inflazionati.”

Un secondo trasformatore ha fatto commenti analoghi, aggiungendo che “La domanda dei nostri prodotti finiti ha iniziato a migliorare dal periodo successivo alla festività di Eid. Tuttavia il nostro business è ostacolato dall’instabilità dei prezzi. Speriamo che il problema del dollaro sia risolto presto. Altrimenti i prezzi locali subiranno probabilmente altri rapidi aumenti nel breve termine.”

Un trader ha detto, “Stiamo subendo una acuta mancanza di dollari da oltre un anno e ciò ostacola fortemente le nostre attività di importazione. I prezzi registrano inevitabili aumenti per l’offerta limitata e le importazioni difficoltose.”

Gli economisti concordano sul fatto che l’incertezza sulla sterlina egiziana sta mettendo in ombra i piani di investimento del paese nel medio e lungo termine. Alcuni sostengono che il deprezzameto della valuta nel mercato nero sta mettendo pressione alla banca centrale per svalutare la moneta per la seconda volta quest’anno.
Prova Gratuita