Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Emergono in Asia attese sulla tendenza del PVC a gennaio

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 05/12/2017 (18:39)
In attesa dell’annuncio del maggiore produttore di Taiwan per i prezzi di gennaio, attesi per la prossima settimana, i player asiatici di PVC hanno iniziato a esprimere attese diverse.

Alcuni player si aspettano un trend in leggero rialzo, poiché i prezzi hanno già registrato diminuzioni notevoli negli ultimi due mesi e il mercato ha già toccato il minimo a novembre. Gli aumenti modesti visti nel mercato indiano la scorsa settimana, per un leggero miglioramento della domanda, sono la principale giustificazione per queste attese. Inoltre i prezzi dell’etilene in Asia sono sui livelli più alti da settembre, secondo i prezzi medi settimanali del Price Wizard di ChemOrbis. Questo potrebbe supportare la decisione del produttore, oltre alla ripresa del mercato locale del PVC in Cina.

Un agente del produttore di Taiwan ha osservato "Il mercato locale del PVC in Cina ha visto un rimbalzo questa settimana e speriamo che questo recupero si protragga nei prossimi giorni, a supportare la decisione del nostro fornitore. I nuovi prezzi potrebbero essere stabili o in leggero rialzo perché crediamo che non ci sia spazio per ulteriori diminuzioni sulle offerte del produttore".

Una fonte di un produttore del Sudest Asiatico ha espresso attese di aumenti. "Crediamo che le offerte di dicembre del produttore abbiano già registrato un rimbalzo. Ci aspettiamo aumenti modesti di circa $10-20/ton perché i produttori stanno testando il mercato indiano".

Una fonte di un altro produttore di Taiwan ha commentato "L’attività di mercato è lenta nei mercati asiatici, tranne che in India, verso cui sono destinati quasi tutti i volumi. Il produttore annuncerà i prezzi di gennaio la prossima settimana e crediamo che saranno da stabili a in rialzo di $10-20/ton su dicembre".

Dall’altra parte alcuni player preferiscono essere cauti circa le attese sugli annunci, considerando l’offerta ampia soprattutto in India. Ritengono poi che la domanda abbia bisogno di rafforzarsi ulteriormente per vedere un cambio del sentimento.

Un trader indiano ha osservato "Non crediamo che il produttore di Taiwan possa aumentare le offerte a gennaio perché ha già avuto difficoltà a vendere a $850-860/ton CIF. ci aspettiamo di vedere prezzi in diminuzione soprattutto a causa dell’eccesso di offerta in questi giorni, mentre la domanda andrà meglio il mese prossimo".

Un altro trader indiano ha commentato "La domanda dovrebbe raggiungere il picco a febbraio, mentre i venditori locali stanno già offrendo a prezzi interessanti. Quindi crediamo che i prezzi di gennaio emergeranno con ulteriori diminuzioni di circa $20/ton".
Prova Gratuita