Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Equistar (LyondellBasell) dichiara forza maggiore su PE da USA

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 07/02/2014 (18:20)
Equistar Chemicals, una consociate di LyondellBasell. Ha dichiarato forza maggiore sul PE dal nord America il 6 febbraio, secondo fonti di mercato. La società ha indicato le condizioni negative del clima come causa della decisione, affermando che stanno valutando l’impatto del clima sui trasporti.

Equistar opera in nove impianti di PE negli USA con una capacità di circa 2.7 milioni ton/anno. La società ha un impianto da 200,000 ton/anno di LDPE e uno da 355,000 ton/anno di LLDPE a La Porte, Texas; uno da 275,000 ton/anno di LDPE e uno da 295,425 ton/anno di LLDPE a Morris Illinois; uno da 220,000 ton/anno di LDPE e uno da 205,000 ton/anno di HDPE a Clinton, Iowa; uno da 260,000 ton/anno di HDPE a Victoris, Texas, uno da 695,000 ton/anno di HDPE a Matagorda, Texas e uno da 220,000 ton/anno di HDPE a Chocolate Bayou, Texas.

Prima della decisione di Equistar, Ineos ha dichiarato forza maggiore sulla produzione di PE dall’impianto da 793,795 ton/anno di HDPE di La Porte, Texas, USA, per problemi ai macchinari.

I prezzi spot dell’etilene negli USA hanno toccato i livelli minimi da novembre 2013, per la diminuzione della produzione di PE, secondo un trader. L’etilene spot su base FD USG ha perso 4 cent ($88/ton) dall’inizio di febbraio per attestarsi a circa 51 cent/lb ($1124/ton).
Prova Gratuita
Login